Incidente Max Biaggi: operato, l’ultimo bollettino medico sulle sue condizioni

Sport

Incidente Max Biaggi: operato, l’ultimo bollettino medico sulle sue condizioni

Max Biaggi e Bianca Atzei
Max Biaggi e Bianca Atzei

Resta in terapia intensiva Max Biaggi dopo il brutto incidente di ieri, la sua compagna Bianca Atzei ha pubblicato un messaggio su Instagram

Fiduciosa del fatto che tutto si sistemerà e che Max Biaggi tornerà presto in perfetta forma. Bianca Atzei ha parlato, a poche ore di distanza dal brutto incidente che ha coinvolto il suo compagno, Max Biaggi, che attualmente si trova in ospedale in terapia intensiva. Una caduta piuttosto seria anche se il motociclista è fortunatamente rimasto sempre cosciente e non in pericolo di vita, pur riportando una serie di ferite di una certa gravità, come emerso dai primi accertamenti dei soccorritori intervenuti subito dopo la caduta. Il campione romano si stava allenando sulla pista di Latina in vista della gara di domani, gli Internazionali di Supermoto, alla quale avrebbe dovuto partecipare.

Così non sarà: Biaggi in seguito ad un violento highside nella prima chicane, dopo il rettilineo è caduto, secondo quanto riferito dall’organizzazione nella ricostruzione post incidente, e ha riportato un trauma toracico ‘importante’ ed una serie di fratture anche se ha mosso subito gambe e braccia, segno del fatto che non vi sarebbero danni irreversibili.

Certo però per la sua famiglia e per la sua compagnia la paura è stata tanta a che se oggi, dopo lo scampato pericolo, la situazione è tornata tranquilla tanto che la Atzei ha deciso di intervenire su Instagram con un breve messaggio nel quale aggiorna i fan di Max Biaggi in merito alle sue condizioni e li ringrazia per il loro sostegno e vicinanza in queste ore difficili.

Il messaggio di Bianca Atzei per i fan di Max Biaggi, la cantante annulla un concerto

La salute di Max è in “buone mani”. Lo ha detto la Atzei nel suo messaggio postato sui social, dopo che il campione romano è stato sottoposto ad una serie di accertamenti ed esami neurologici, radiologici e clinici: controlli dai quali è emerso il trauma toracico che ha reso necessario il ricovero di Biaggi nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Camillo di Roma. “Max – ha aggiunto Bianca – dovrà rimanere ancora in terapia intensiva. È forte e testardo! Questa notte è stato sottoposto a un trattamento per poter respirare meglio e per fare in modo che le condizioni non si aggravino.

È sempre in prognosi riservata. Verranno decise altre eventuali procedure nelle prossime ore. È una roccia e vi ringrazia uno ad uno. Io, quando posso, gli leggo tutti i vostri post per dargli forza. Mi ha detto di dirvi che la vostra energia e il vostro affetto lo fanno sentire meglio”.

Data la situazione la Atzei si è trovata costretta ad annullare un concerto: “Questa sera avrei dovuto tenere un concerto a Orte. Mi scuso ma non potrò cantare, non potrò esserci per stare vicina a Max. Mi scuso, spero comprenderete”. In queste ore anche il team Mahindra Racing, ha pubblicato un messaggio su Twitter relativo alle condizioni del motociclista: “Max Biaggi è in condizioni stabili, pienamente cosciente e si sta sottoponendo ad ulteriori controlli”. Nella serata di ieri è stato sottoposto alla Tac Total Body e ad una risonanza magnetica grazie alle quali i medici hanno escluso eventuali lesioni midollari; ieri pomeriggio anche il papà di Max, Pietro, ha rassicurato tutti sulle sue condizioni, dopo aver visitato il figlio in ospedale dove è arrivata anche la madre di Ines e Leon, ex compagna di Biaggi, Eleonora Pedron.

L’ultimo bollettino medico: le condizioni di Max Biaggi

L’ultimo bollettino medico riguardante le condizioni di Max Biaggi è quello di ieri sera alle 19.

Il pilota è stato sottoposto ad un’operazione per un incremento della falda di pneumotorace destro e l’esito dell’operazione dovrebbe essere buono anche se la prognosi rimane riservata. Il bollettino parla dei parametri vitali di Biaggi che, si legge, “permangono al momento soddisfacenti. Il paziente è molto collaborativo e partecipa attivamente alla fisioterapia respiratoria“. L’operazione è stata effettuata dopo una notte trascorsa in osservazione nel reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale San Camillo, in quanto il trauma toracico, nelle prime ore successive all’incidente era a rischio evolutivo e andava tenuto sotto controllo. Al momento il quadro clinico sarebbe ancora in evoluzione, mentre prosegue l’attività di supporto respiratorio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche