Incidente stradale per Enzo Avitabile, annullati concerti COMMENTA  

Incidente stradale per Enzo Avitabile, annullati concerti COMMENTA  

Enzo Avitabile e la sua band sono rimasti coinvolti in un terribile incidente stradale. Il pulmino sul quale viaggiavano è andato completamente distrutto, come mostrato su Facebook dal musicista, intervenuto anche per tranquillizzare i suoi fan. Tanta paura e qualche ferita, si legge sul social network, anche se le cause dell’incidente non sono ancora chiare. “Voglio ringraziare tutti quelli che ci vogliono bene e assicurarvi che è tutto ok. Ci vediamo tra qualche giorno sempre “ncopp”o groove” ‘o brother”, ha scritto Enzo Avitabile. Sembra che tutti i musicisti della band siano rientrati, “tranne uno che rientrerà domani”, si legge sulla bacheca della pagina Facebook.

Leggi anche: Vasco Live a Roma: ecco le uniche date per il 2016


Anche il manager Andrea Aragosa è intervenuto per segnalare l’annullamento di alcuni concerti e fare chiarezza sulle prossime date: “Ringraziamo la polizia di Stato, il personale medico e paramedico intervenuto ed il pronto soccorso dei 4 ospedali dove i ragazzi sono stati smistati.

Leggi anche: Van Morrison al Teatro Arcimboldi per due serate speciali

Purtroppo il concerto di stasera e quello di domani non si potranno svolgere. Vi diamo appuntamento il 24 giugno data di Eredita Cilento, dove riprenderemo.

Grazie a tutti quelli che ci sono stati vicino, a nome di Enzo e di tutti i ragazzi di bkack tarantella band”.

Leggi anche

stefano-cucchi
Cronaca

Ilaria Cucchi pubblica la foto di Natale di Stefano, ‘avrai giustizia’

Ha postato una foto natalizia. Ma non è certo uno scatto che porta a sorridere, quello pubblicato poco fa su Facebook da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto il 22 ottobre 2009 durante la custodia cautelare. Da quel giorno Ilaria e la famiglia sono coinvolti in uno dei casi di cronaca giudiziaria più complessi ed intricati degli ultimi anni poichè coinvolge anche agenti di polizia penitenziaria, oltre ad alcuni carabinieri e medici del carcere di Regina Coeli. La foto mostra un sorridente Stefano con indosso un cappello da Babbo Natale, appoggiato al tavolo di fronte all'albero di Natale; nel messaggio Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*