Incinta di tre gemelli, risarcita per condom difettoso

Cronaca

Incinta di tre gemelli, risarcita per condom difettoso

donna-incinta

Una 40enne di Pescara resta incinta di tre gemelli, fa causa contro l’azienda produttrice dei preservativi riuscendo a dimostrare che la gravidanza è stata provocata dall’uso di un condom difettoso, e la vince. La donna ha portato a termine la gravidanza per motivi religiosi, ma né lei né suo marito desideravano avere altri figli, in quanto già genitori di tre figli e con lei disoccupata.

Evidentemente il fatto di ricorrere a metodi contraccettivi era appunto la dimostrazione che la coppia non volesse altri figli. La futura mamma è riuscita ad ottenere un risarcimento di 500 mila euro, che non è poco, e che le serviranno per tirare su la numerosa famiglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche