Incontro a Mondovì per le imprese dell’abbattimento piante

Aziende

Incontro a Mondovì per le imprese dell’abbattimento piante

Si svolgerà mercoledì 18 aprile, alle ore 21.00, presso la sede di Confartigianato Cuneo – Zona di Mondovì (via Prato, 18) un incontro dedicato alle imprese del settore legno ed in particolare al comparto dell’abbattimento piante.
Tema della riunione sarà infatti la Legge Regionale Forestale, che, così come attualmente definita, risulta poco chiara e non totalmente favorevole per le attività delle imprese del settore.
L’Associazione ha infatti intenzione di gettare le basi per la redazione di un documento sulle criticità normative della Legge: tale documento verrà poi presentato ufficialmente ai responsabili della Regione Piemonte nel corso di un prossimo convegno regionale, organizzato da Confartigianato Imprese Piemonte con il supporto della Confartigianato di Cuneo, in data 12 maggio, presso la Sala Falco del Centro Incontri della Provincia di Cuneo.
“Invitiamo le imprese a partecipare numerose – commentano Andrea Giaccone, vice presidente della Zona di Mondovì con delega alla montagna, e Marco Borgogno, vice rappresentante vicario provinciale del Settore Legno – perché è questa l’occasione giusta per evidenziare le problematiche di questa Legge e, tramite il documento che prepareremo con il contributo dei presenti, dimostrarsi realmente uniti e coesi di fronte ai decisori politici e all’opinione pubblica”.
“Con questa riunione – aggiunge Roberto Ganzinelli, presidente della Zona di Mondovì e vice presidente provinciale di Confartigianato Cuneo – prosegue il cammino iniziato nel convegno svoltosi il 31 marzo scorso a Pamparato, “2012: ANNO DEL LEGNO – Tradizione e Modernità a confronto”.

Nel corso di quell’incontro è emersa forte la necessità di dare sostegno alle imprese dell’intera filiera del legno ed, in particolare, ai primi tasselli legati alle attività boschive ed alle segherie, vero “anello debole” nel nostro Paese, che risulta fra i primi importatori mondiali di materiale ligneo pur avendo incrementato negli ultimi trent’anni la sua superficie forestale del 66,5%”.
“Incontri come quello di Mondovì – conclude Domenico Massimino, presidente provinciale di Confartigianato Imprese Cuneo – ben evidenziano come l’Associazione si renda necessaria per rappresentare i bisogni e le necessità degli imprenditori di fronte alle Istituzioni. Auspichiamo che la Regione, nel corso del prossimo convegno del 12 maggio, accolga in modo positivo il documento che verrà stilato e lo consideri uno strumento di critica costruttiva volta a migliorare le condizioni delle imprese”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*