Incredibile Grosseto: terzo esonero, torna Ugolotti COMMENTA  

Incredibile Grosseto: terzo esonero, torna Ugolotti COMMENTA  

Terzo cambio di allenatore a Grosseto, e terzo tecnico diverso a sedersi sulla panchina maremmana. I conti non tornano perché gli allenatori dovrebbero essere quattro? Niente paura, sapete ancora contare: il fatto è che il presidente Camilli ha richiamato Guido Ugolotti al posto di Fabio Viviani, licenziato dopo la sconfitta patita martedì sera a Verona. Con questo sono sedici gli esoneri in stagione in Serie B, una cifra semplicemente mostruosa: il ditirambico Comandante raggiunge l’Empoli nella speciale classifica delle squadre più irrequiete con tre avvicendamenti in stagione. Ugolotti, esonerato il 30 ottobre scorso, torna essenzialmente perché sotto contratto visto che l’addio con Camilli era stato tutt’altro che indolore.


A conti fatti il presidente biancorosso torna quindi sui suoi passi dopo aver cacciato il miglior allenatore stagionale avuto dalla squadra, numeri e non solo alla mano.

Al momento dell’esonero infatti il Grosseto navigava all’ottavo posto con diciassette punti ed aveva espresso spesso anche un buon gioco, tutto oro colato dopo un mercato estivo all’insegna della linea verde.

Dopo la parentesi Giannini, durata appena sei partite che hanno fruttato nove punti, arrivati dal curioso rendimento di tre interne e tre vittorie esterne prima delle dimissioni del Principe successive alla vittoria di Pescara, anche la permanenza di Viviani è stata breve e sfortunata benché condita dalla peggior media punti tra i tre tecnici avvicendatisi (sette punti in sette partite). A quando una rivendicazione ferma dell’Associazione Allenatori? Perché è vero che così facendo si permette a tutti di lavorare ma tutto questo porta anche a svilire serie professionalità.

L'articolo prosegue subito dopo

Ed a mettere in crisi venticinque giocatori comprensibilmente spaesati.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*