Indagine De Luca: le frasi che inchiodano il giudice Scognamiglio e il marito

Napoli

Indagine De Luca: le frasi che inchiodano il giudice Scognamiglio e il marito

Altre novità stanno emergendo in queste ore relativamente alle intercettazioni sul presunto caso di corruzione per induzione che riguarderebbe il governatore campano, Vincenzo De Luca. ‘Abbiamo finito, è fatta‘ è la frase che sarebbe stata pronunciata il 17 luglio scorso, in una delle intercettazioni pubblicate da alcuni quotidiani, dove il giudice Anna Scognamiglio parla direttamente al marito, l’avvocato Guglielmo Manna per essere riusciti ad ottenere una importante nomina di Manna nel settore della sanità. L’uomo, poi, avrebbe inviato un sms nei confronti di un componente dello staff del governatore, coordinato da Nello Mastursi, altro indagato nella vicenda, nel quale Manna scrive: ‘è andata come previsto’.

Frasi inequivocabili che rivelerebbero come il tentativo di corruzione posto in essere dal marito del giudice Scognamiglio avesse raggiunto l’obiettivo prefissato, secondo gli inquirenti.

Lo stesso Manna, parlando al telefono con la moglie le avrebbe esclamato in modo laconico: ‘Credi di essere intelligente solo tu e invece anche io sono furbo‘, un’altra frase che rivelerebbe, secondo gli inquirenti, il positivo esito del tentativo di corruzione, intrapreso dall’avvocato Guglielmo Manna.

Secondo gli inquirenti, questo quadro accusatorio, rivelerebbe come vi fosse in atto un accordo di scambio o di compravendita tra la sentenza favorevole emessa dal tribunale di Napoli, di sospensiva degli effetti della legge Severino per Vincenzo De Luca, e la nomina di Manna a un posto di prestigio nella sanità campana.

Nelle telefonate che sono intercorse tra gli indagati nella vicenda di corruzione, Manna annuncia che andrà a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania.

Il 2 agosto, poi, riferisce di essere stato convocato. “Io sto a Ponza, sono stato chiamato”, e lei: “Domani?”. Manna: “Sì in Regione. Ora vedi sto partendo”. La Scognamiglio riprende: “Se dovesse essere quello, te ne vai in ferie e parti. Speriamo bene”. Manna poi rivela addirittura anche dove sarebbe stato nominato: “Dovrebbe essere Napoli 1, gira voce. Non ho chiesto Napoli, ma Avellino, Caserta e Benevento”. Il giorno dopo, Manna riferirebbe nell’intercettazione: “Sono stato segnato su una specie di bloc notes”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche