Infarto, chi lo supera non cambia stile di vita

News

Infarto, chi lo supera non cambia stile di vita

Dopo un attacco di cuore sembra quasi scontato che si cerchi di migliorare le proprie abitudini per evitare di avere una recidiva. Eppure, secondo uno studio che ha coinvolto 24 Paesi europei, chi viene dimesso dopo un infarto non modifica il proprio stile di vita. Gli obesi nel 38% dei casi neppure prendono in considerazione la possibilità di seguire una dieta per perdere peso, nonostante i chili in più, soprattutto se concentrati sul girovita, siano uno dei fattori principali che favoriscono l’infarto.

Non solo, ma nella ricerca che ha coinvolto 8 mila malati con età media di 64 anni, il 20% di essi ha dichiarato che nessuno ha mai spiegato loro quanto una scorretta alimentazione influisca in modo negativo sul cuore. Lo studio, presentato all’ultimo congresso della Società di cardiologia, ha evidenziato anche che chi fuma, nonostante il “colpo al cuore”, torna ad accendere la sigaretta nel 51% dei casi. Davvero troppi, che ne dite?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche