Infarto: come salvarsi la vita in 10 secondi

Curiosità

Infarto: come salvarsi la vita in 10 secondi

salvarsi
Infarto: come salvarsi la vita in 10 secondi

L'infarto è sicuramente una malattia terribile. Nel caso fossi colto da infarto, sappi che bastano anche solo 10 secondi per salvarsi la vita. Vediamo come fare.

Le persone che ogni anno, ogni giorno sono colte da infarto sono veramente tantissime. Devi sapere che bastano 10 secondi per salvarsi la vita e stare meglio. L’infarto è una delle cause di morte maggiormente diffuse, soprattutto in Occidente. Appena sei consapevole che si tratti di infarto, ci sono una serie di accorgimenti che devi fare se vuoi salvare la tua vita.

Per prima cosa, appena capisci che si tratta di infarto, devi immediatamente chiamare e allertare i soccorsi. Nel caso non fossi esperta di primo soccorso, ecco tutta una serie di cose da fare.

infarto

Come comportarsi

Appena ti accorgi che la persona ha avuto una crisi o i suoi sintomi fanno pensare a un infarto, devi seguire questi punti:

  • la persona deve rimanere sveglia e cosciente
  • deve evitare sforzi di qualsiasi tipo e deve provare a calmarsi
  • la persona deve essere in una posizione semi seduta favorendo così la respirazione
  • aiutatevi con l’ossigeno per aiutarlo a respirare meglio
  • prendere almeno 325 mg di aspirina.

Appena chiamate i soccorsi, ditegli che potrebbe trattarsi di infarto in modo che abbiano a portata di mano tutto ciò che occorre, compresi defibrillatori o altro per intervenire immediatamente.

Farlo tossire ogni secondo è una pratica non corretta e potrebbe creare problemi, quindi evitate. In questi casi non bisogna mai farsi prendere dall’ansia. Cercate di stare il più sereni possibile.

I sintomi di un infarto

Nel caso di infarto, ecco alcuni sintomi che possono aiutarti a capire se si tratta di un infarto e cosa fare nel caso. Sono sintomi che è bene non sottovalutare e da prendere in considerazione. Ecco i segnali da considerare. Tra questi sintomi, vi sono:

  • ansia accomapgnata spesso da tachicardia. In casi di infarto, l’importante è mantenersi calmi e non essere colti da ansia per peggiorare quanto successo
  • il dolore al petto è uno dei segnali più forti, soprattutto negli uomini. Il dolore può essere sia al centro che alla sinistra del cuore. Non è detto che un dolore del genere sia sinomino di infarto, ma è bene fare attenzione. Nel caso sospettiate un infarto, parlatene prima con il medico di fiducia.
  • Una tosse continua che non riesce a guarire è il presentimento di un infarto in arrivo.

    Inoltre, alcuni possono anche espellere sangue, ma attenzione a non confondere i sintomi. Potrebbe anche essere una bronchite.

  • I capogiri o le vertigini ssono un altro segnale in quanto può portare a svenimenti ed è simbolo di un infarto in corso.
  • Essere sempre stanchi o spossati anche alcuni giorni prima può portare a un infarto.
  • In alcuni casi, poco prima di un infarto, può presentarsi del vomito o senso di nausea e appetito.
  • Un altro dei segnali di infarto è il dolore che dal petto giunge alle braccia. Un sintomo comune.
  • I batti rapidi con aritmie sono segnali di un infarto in corso.
  • I sudori freddi e la difficoltà di respirare sono altrettanto segnali di un possibile infarto.

Sono tutti segnali e sintomi che fanno pensare a un possibile infarto in corso. Tienili d’occhio e cerca di prestare attenzione ai segnali che il corpo ti manda di volta in volta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche