Infermiera di Piombino a Quarto Grado, le pesanti accuse - Notizie.it

Infermiera di Piombino a Quarto Grado, le pesanti accuse

Cronaca

Infermiera di Piombino a Quarto Grado, le pesanti accuse

Non ha usato giri di parole Fausta Bonino, l’infermiera di Piombino accusata dell’omicidio di tredici dei suoi pazienti, deceduti in circostanze misteriose. La donna è stata ospite della trasmissione Quarto Grado dopo che il suo incubo, almeno per ora, sembra essere finito: la Bonino è stata infatti rilasciata e, come riportato dal Corriere dela Sera, ha voluto raccontare la sua versione dei fatti, non risparmiandosi pesanti accuse rivolte agli investigatori. “Mi dicevano – ha spiegato – “Lei, se vuole venire fuori da questa situazione, non deve dire che è innocente. Lei deve dire che non si ricorda e molto probabilmente che ha fatto qualcosa senza ricordarselo”, aggiungendo poi: “Ti fanno il lavaggio del cervello, ti fanno dubitare di te stessa”. Del pm ha invece detto che l’ha trattata “malissimo, da criminale”.

“Continuava a dirmi – ha spiegato – che potevo essere fuori di testa, che poteva esserci una fuori di testa che faceva queste cose… Quando te lo senti dire per tre interrogatori, visto che prendevo le pasticche per l’epilessia, mi è venuto spontaneo dire a mio marito: Avrò mica avuto dei momenti…”. A Quarto Grado l’infermiera ha anche raccontato di essersi sentita ‘in trappola’ e di aver pensato che non sarebbe più uscita dal carcere: “Il pm ha detto ‘Sono venuto apposta per dirvi di non rilasciarla, è un elemento pericoloso: se va a casa uccide i familiari, il marito e i parenti’. È stato lì, che ho pensato: non esco più dalla galera per tutta la vita”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche