Infezioni veneree sempre più diffuse tra le adolescenti COMMENTA  

Infezioni veneree sempre più diffuse tra le adolescenti COMMENTA  

L’età dei primi rapporti sessuali è sempre più anticipata, si parla di giovanissimi di 13 e  14 anni,  quando non c’è ancora nè maturità sessuale nè piena conoscenze dei contraccettivi. La reticenza a parlare di educazione sessuale porta gli adolescenti ad usare come “metodo contraccettivo” il coito interrotto andando così incontro a malattie infettive che possono addirittura provocare sterilità.


Massimo Moscarini, presidente dell’AGUI, Associazione Ginecologi Universitari Italiani, avverte: ” Dobbiamo colmare il ritardo rispetto ad altri paesi a sviluppo demografico avanzato. Un più elevato ricorso ai contraccettivi non fa calare il tasso di natalità”. Tanto più che i moderni contraccettivi non solo sono efficaci e facili da usare, ma in qualche caso addirittura migliorano le condizioni dellla donna, come il filamento con progestinico, che attenua i dolori mestruali.


Mai trascurare i sintomi, anche i più comuni e proteggere i rapporti, sempre.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*