Influenza 2017: in arrivo la più virulenta degli ultimi 16 anni

Salute

Influenza 2017: in arrivo la più virulenta degli ultimi 16 anni

Influenza 2017: in arrivo la più virulenta degli ultimi 16 anni
Influenza 2017: in arrivo la più virulenta degli ultimi 16 anni

Un inverno duro, questo del 2017. Un freddo che sta collassando gli ambulatori e mettendo a letto moltissimi italiani. E l’influenza è la peggiore dal 2000.

L’inverno non sta concedendo tregua. Un inverno di freddo pungente e di temperature che si stanno abbassando sempre di più. Ma il peggio deve ancora venire. I casi di influenza registrati in questi giorni stanno intasando studi medici, presidi e ospedali. Gli esperti immunologi hanno dichiarato che si tratta dell’epidemia più virulenta degli ultimi 16 anni. Il numero di casi, infatti, sarebbe più che raddoppiato. E sono già molti gli italiani che stanno trascorrendo a letto le festività. Si pensa che l’influenza colpirà oltre 5 milioni di persone. Il picco è previsto per febbraio.

I soggetti nel mirino sono i bambini fino ai 4 anni. Si tratta di una febbre molto forte e potrebbe far insorgere complicazioni in alcuni pazienti, anziani e bambini, con insufficienze respiratorie.

I sintomi restano gli stessi. Febbre alta, dolori a muscoli e ossa, spossatezza, mal di gola, raffreddore, tosse e senso di malessere. Ma anche inappetenza e poca voglia di muoversi. L’influenza dovrebbe durare circa 5-6 giorni, non più di una settimana. I dottori, inoltre, consigliano di curarsi anche nei giorni seguenti, onde evitare ricadute.

Per contrastare l’influenza è sufficiente vaccinarsi. Il vaccino antinfluenzale è gratuito per tutti i soggetti a rischio. La data entro la quale potersi vaccinare, però, era il 31 dicembre 2016. Come prevenire? Arieggiare la casa di tanto in tanto, lavarsi mani e polsi dopo rincasati, coprirsi bocca e naso in caso di tosse e starnuti, deumidificare le stanze. Ma non solo. Consumare più frutta e verdura di stagione e bere molta acqua. Infine, in caso di contagio, gli stessi medici raccomandano di non assumere antibiotici. Al massimo, si può ricorrere all’aiuto di antipiretici al paracetamolo, gli unici che possono essere assunti per abbassare la temperatua, decongestionare e diminuire i dolori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

hand-351277_960_720
Salute

Come combattere le rughe con rimedi naturali

27 luglio 2017 di Maura Lugano

Sono le nemiche numero uno di ogni donna di ogni età, sono le rughe, le tanto odiate rughe, segno del tempo che passa, testimoni di una bellezza che di giorno in giorno cambia e si evolve. Le rughe, tra l’altro, iniziano ad essere il cruccio degli uomini, sempre più interessati al loro aspetto, e che talvolta attingono direttamente dalle donne i consigli per prendersi cura di sé, anche dei propri segni del tempo che passa.
La grande attrice Anna Magnani implorava i truccatori che non le coprissero nemmeno una delle rughe del viso, per lei esse erano simbolo delle esperienze belle e brutte della vita, ma oggi giorno si inizia presto a prendersi cura di questo problema, ogni donna ci tiene ad avere un aspetto giovane che le dia sicurezza, compiacimento e che susciti ammirazione.
Tante donne, soprattutto quelle che per varie ragioni vedono sul proprio viso apparire segni marcati di invecchiamento, desiderano un viso più piacevole, ma non vogliono ricorrere alla siringa o al bisturi, oppure non ne hanno la possibilità. Sono sempre più numerose quelle che cercano delle soluzioni naturali e dei prodotti naturali, in questa loro ricerca sicuramente possono trovare un aiuto e anche una soluzione.