Inghilterra, libri per ragazzi nell’happy meal

Libri

Inghilterra, libri per ragazzi nell’happy meal

Inghilterra – Sembra incredibile, eppure una delle novità più interessanti di questa settimana in fatto di libri per ragazzi arriva proprio da McDonald’s. Dai suoi celebri happy meal, a voler essere precisi, all’interno dei quali, a partire dall’11 gennaio 2012, i piccoli acquirenti troveranno non più giocattoli, bensì libri.

Il progetto

L’iniziativa, sorta da un accordo della multinazionale con l’editore HarperCollins e con la collaborazione del National Literacy Trust, ha posto in evidenza, fin da subito, due statistiche: quella di McDonald’s, secondo la quale, nel Regno Unito, almeno otto famiglie su dieci frequenterebbero fast food e quella del National Literacy Trust, secondo la quale almeno un bambino inglese su tre non possiederebbe nemmeno un libro. Sommando le due statistiche, è facile comprendere l’intento formativo e culturale di questa iniziativa.

I libri

Si tratterà di letture semplici, gradevoli e abbordabili anche per i bambini meno avvezzi alla lettura. Fino al 7 febbraio – data di scadenza dell’iniziativa – in ogni happy meal sarà presente un libro di Morpurgo – a scelta tra due titoli, tutti narranti le imprese di animali della fattoria. Tuttavia i libri saranno ugualmente acquistabili in ogni McDonald’s anche senza la consumazione di un happy meal, come ulteriore incentivo alla lettura. Un’iniziativa a dir poco lodevole, tanto da riuscire a strappare un encomio anche da parte di Booktrust, la charity che, con il sostegno del governo, regala 5 milioni di libri l’anno ad altrettanti bambini e che, di recente, aveva avuto un acceso dibattito proprio con McDonald’s. E intanto, mentre i fanciulli inglesi apprezzano i libri, viene da domandarsi se una simile idea possa essere proposta, in futuro, anche in altri paesi. Paesi come, magari, l’Italia.

Filippo Munaro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...