Insegnare la tavola ai bambini - Notizie.it

Insegnare la tavola ai bambini

Wellness

Insegnare la tavola ai bambini

Come ha dimostrato una recente ricerca, oggi già tri bambini tra i 24 e i 36 mesi d’età, uno su cinque ha già problemi di soprappeso o di obesità. Le conseguenze degli errori alimentari commessi nei primi anni di vità rappresentano un azzardo anche per il futuro quando il bambino sarà adulto. Si aprono le strade a malattie come il diabete, l’ipertensione, l’arteriosclerosi e anche alcune forme tumorali. I genitori per garantire al loro bimbo una crescita equilibrata e una buona salute da adulto devono fare attenzione agli alimenti che gli propongono evitando squilibri nutrizionali per eccesso di alcuni o carenza di altri. Fin da piccolo, quando ha finito la fase delle pappe, per far crescere in modo sanon e con un peso forma, i medici assicurano ai genitori una dieta bilanciata che assicuri un adeguato apporto di tutti i nutrienti necessari come vitamine e minerali. Già dai primi anni i bimbi devono essere abituati a consumare frutta e verdura.

Questi alimenti oltre a garantire un equilibrato apporto di vitamine e di minerali, aiutano a migliorare la funzionalità intestinale , riducono l’assorbimento del colesterolo e danno un senso di sazietà. Come per gli adulti, anche per i bambini si raccomanda un consumo quotidiano di almeno 5 porzioni tra frutta e verdura. Non si deve eccedere con la carne in quanto una dieta proteica nei primi 3 anni di vita del bambino può comportare l’obesità. E’ meglio proponinare loro 3 volte a settimana il pesce; nella misura appropriata anche i latticini sono importanti per l’apporto di calcio. La prima buona abitudine è far consumare una buona prima colazione: in questo modo è più facile aiutarlo a non avere un’alimentazione disordinata. Non deve mai mancare latte al quale si possono aggiungere : cereali, pane tostato, miele, marmellata e biscotti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche