Instabul: blitz della polizia, muoiono rapinatori e il procuratore sequestrato COMMENTA  

Instabul: blitz della polizia, muoiono rapinatori e il procuratore sequestrato COMMENTA  

Mehmet Selim Kiraz
Mehmet Selim Kiraz

E’ finito in tragedia il blitz delle forze dell’ordine che hanno tentato di liberare Mehmet Selim Kiraz. L’uomo, rimasto gravemente ferito, è morto in ospedale poco dopo la liberazione.


Il tutto era iniziato ieri mattina quando alcune persone armate avevano fatto irruzione nel Palazzo di Giustizia di Caglayan prendendo in ostaggio Mehmet Selim Kiraz. A rivendicare il rapimento sono stati i Dhkp/C (Partito-fronte rivoluzionario di liberazione del popolo, Devrimci Halk Kurtuluş Partisi-Cephesi).

Mehmet Selim Kiraz stava indagando sulla morte del giovane Berkin Elvan avvenuta nel giugno del 2013 a causa di una bombola di gas lacrimogeno lanciata dalla polizia. Gli estremisti di sinistra lamentavano l’eccessiva lentezza con la quale era stata condotta l’indagine e chiedevano una confessione pubblica degli agenti che ne hanno causato la morte oltre che la liberazione di tutte le persone arrestate durante le manifestazioni pro-Elvan.


Gli agenti della polizia hanno cercato di trattare con i rapinatori, ma dopo circa sei ore sono intervenuti dopo aver udito alcuni spari provenire dalla stanza dove era stato portato il prigioniero.

A quel punto ne è nato un conflitto a fuoco dove hanno perso la vita i due sequestratori. Mehmet Selim Kiraz è stato trasportato in ospedale, ma per lui non c’è stato niente da fare.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*