Insulti per la Kyenge su Fb, li scrive un politico Pdl

Politica

Insulti per la Kyenge su Fb, li scrive un politico Pdl

La ministra dell’Integrazione Cecile Kyenge è stata paragonata a una prostituta. E’ successo su Facebook. Ad accusare la donna è stato l’assessore del Pdl di Diano Marina, Cristiano Garibaldi Za Garibaldi. La Kyenge, impegnata per modificare la legge Bossi-Fini, ha destato lo scontento dell’assessore che sul social network ha scritto: ”Se la becco… Ma non frequento di notte il rettilineo di Ceriale’‘. Il luogo citato da Za Garibaldi è frequentato da prostitute, soprattutto da donne provenienti dall’Africa. Immediatamente all’assessore sono arrivate critiche, ma anche consensi, sempre su Facebook, il quale ha risposto sul suo profilo: “Non è una questione politica. Sono contro qualsiasi legge salva chiunque. Il governo e la Kyenge si preoccupino di salvare gli italiani dalla super tassazione, da Befera e dal suicidio. I miei elettori e non solo i miei ne hanno le scatole piene”. Per il ministro all’integrazione, quindi, nuovi insulti in un periodo alquanto delicato della nostra politica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...