Integratori di calcio e magnesio durante la gravidanza

Integratori di calcio e magnesio durante la gravidanza

Donna

Integratori di calcio e magnesio durante la gravidanza

Calcio e magnesio sono minerali fondamentali in gravidanza. Spesso è possibile riceverne quantità adeguate attraverso la dieta, altre volte è necessario integrarli. Ecco a cosa servono.

I nove mesi di gravidanza sono un periodo magico per una donna in cui il corpo cambia per ospitare il bebè. Questo periodo di transizione modifica in modo marcato i bisogni e le abitudini della donna. Occorre riassestare i propri equilibri. È frequente che la futura madre debba intervenire integrando nella sua dieta vitamine e minerali, non assorbiti a sufficienza dai cibi. Magnesio e calcio, per esempio, sono minerali essenziali sia per la futura madre che per il bambino. In gravidanza, è frequente non riuscire più a ricevere un adeguato quantitativo di magnesio e calcio dalla dieta. Per questo molti ginecologici prescrivono integratori in gravidanza adeguati per sopperire al calo che si verifica.

Perché assumere integratori in gravidanza

Il periodo della gravidanza è un momento molto delicato, in cui bisogni e necessità cambiano. Le analisi che si effettuano nell’arco dei nove mesi servono proprio a monitorare l’andamento fisico della donna. Vitamine e minerali, infatti, subiscono spesso un calo fisiologico.

Sono, però, fondamentali per lo sviluppo del feto, tanto che devono essere introdotti nella dieta sotto forma di integratori. Moltissime sono le donne che devono ricorrere a integratori di ferro, altrettante quelle che devono sopperire alla mancanza di calcio e magnesio. Occorre ricordare, però, che è opportuno farsi prescrivere questi integratori dal ginecologo. Alcuni minerali, come il magnesio, ad esempio, possono rallentare l’assorbimento del ferro e saranno da assumere separatamente.

Rischi di carenza di calcio

Le donne incinte hanno spesso bisogno di integratori in gravidanza. Il calcio, ad esempio, è fondamentale per lo sviluppo del bambino che lo richiede a gran voce al corpo della madre. Se la donna, però, non dovesse riuscire a soddisfare le dosi di calcio richieste, il suo fisico potrebbe ricorrere alle riserve presenti nelle ossa e nei denti. Questo provocherebbe rischi di fragilità ossee e osteoporosi per la madre, assolutamente da evitare. Una carenza di calcio aumenta, inoltre, la pressione sanguigna sia della madre che del bambino, esponendoli a rischi legati a patologie più gravi.

La dose giornaliera raccomandata di calcio per le donne in gravidanza è di 1.000 mg. Una dieta sana composta da latte e latticini a basso contenuto di grassi offre la migliore fonte di calcio possibile. È importante, invece, limitare il consumo di caffeina, che inibisce l’assorbimento di calcio. In caso di intolleranza o carenza generale, è consigliabile assumere un integratore specifico.

Rischi di carenza di magnesio

Il magnesio è un minerale altrettanto importante per le donne in gravidanza. La quantità di magnesio richiesta nei nove mesi di gestazione è di circa 350 mg al giorno. Le donne che in gravidanza hanno livelli bassi di magnesio si espongono a un rischio maggiore di parto prematuro e di contrazioni uterine. Una dieta equilibrata, ricca di verdure a foglia verde, legumi e pesce, dovrebbe fornire una quantità adeguata di magnesio. In alternativa, anche in questo caso, sarà compito del ginecologo fornire integratori adatti a mantenere corretto il livello di magnesio.

I nostri consigli

Per assumere la giusta quantità di calcio e magnesio, a volte può non bastare la semplice seppur attenta alimentazione quotidiana.

Seguire la giusta nutrizione non solo è complicato per via dei numerosi impegni, ma può diventare anche piuttosto dispendiosa. Per raggiungere il corretto compromesso di sostanze nutritive, è opportuno quindi assumere integratori in grado di fornirci tutte le sostanze di cui l’organismo ha bisogno.

Complesso di calcio e magnesio premium

Questo integratore è molto popolare tra le persone affette da allergie, dato che è privo di glutine, fruttosio e lattosio. Tutte le materie prime e prodotti sono regolarmente testati secondo criteri di qualità, igiene e funzionalità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche