Inter, a giugno si prepara la rivoluzione - Notizie.it

Inter, a giugno si prepara la rivoluzione

Inter

Inter, a giugno si prepara la rivoluzione

Squadra vecchia

Una squadra vecchia e da rinnovare, l’età media dei giocatori dell’Inter si aggira infatti intorno ai 30 anni, seppur gli ultimi acquisti di giovani giocatori, ma che per ora non hanno certo dato i frutti sperati.

Il giovane Ricky Alvarez, quando sembrava essersi adattato ai ritmi del calcio italiano, è stato tempestato da continui infortuni e, nelle poche apparizioni, ha brillato con luce ad intermittenza.

Castagnos, arrivato all’Inter durante lo scorso mercato estivo al pari di Alvarez e con il titolo di nuovo Thierry Henry, seppur con 1 goal in campionato all’ultimo minuto che ha salvato la squadra nella sfida con il Siena, sembra non essere sicuramente un giocatore da Inter.

E’ vero, ha solo 18 anni e bisogna dargli tempo, ma a questo punto perché non tenere un Mattia Destro che già aveva mostrato ottimi tempi di crescita quando era aggregato con la primavera e che ora dimostra di essere un ottimo giocatore proprio nel Siena castigato dal giovane Castagnos?

E vogliamo parlare di Jonathan? Arrivato per essere il sostituto di Maicon in vista di una sua eventuale cessione e rilevatosi essere solo un suo lontanissimo sosia.

A questi si aggiungono le prestazioni altamente negative di Andrea Ranocchia, quello che sembrava uno dei migliori acquisti della scorsa stagione.

Rinnovo societario

Lo scarso rendimento dei nuovi acquisti di mercato non fa altro che mettere in discussione l’operato degli uomini-mercato di Moratti.

Molti tifosi vedono infatti nella coppia Branca-Ausilio uno dei maggiori mali dell’Inter post triplete e ne contestano l’operato ad ogni occasione.

Inoltre non hanno digerito “l’esonero” della bandiera nerazzurra Gabriele Oriali, amato e stimatissimo uomo mercato nerazzurro dell’Inter del 2010, non perdendo occasione per chiederne l’immediato reintegro in società.

Pep Guardiola

Nonostante la riconferma di questi giorni del tecnico Claudio Ranieri, da parte del patron nerazzurro Massimo Moratti, sembra del tutto improbabile, soprattutto nel caso non si centrasse la qualificazione ai quarti di Champions, che il tecnico romano rimanga alla guida dell’Inter.

Arrivano infatti voci che, in caso di mancata qualificazione contro il Marsiglia, il presidente Moratti affiderebbe la squadra alla coppia Figo-Baresi con il compito di traghettatori fino al termine del campionato.

Per il futuro arrivano continue voci dalla Spagna di un fortissimo interessamento da parte dell’Inter per l’attuale tecnico blaugrana Pep Guardiola, il quale non ha ancora rinnovato il contratto con la squadra catalana, soltanto una coincidenza?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche