Inter: Due le strade per prendere Paulinho; aspettare Thohir o cedere Guarin

Calcio

Inter: Due le strade per prendere Paulinho; aspettare Thohir o cedere Guarin

A volte ritornano; a distanza di 3 mesi in casa Inter torna di moda il nome del centrocampista verde-oro, finalmente convinto di lasciare il Corinthias; il costo di quasi 20 milioni per il cartellino però obbliga il club a fare delle riflessioni.


Paulinho-Inter, terzo capitolo. Dopo l’estate scorsa, e la finestra di gennaio, l’Inter prova a prendere per la terza volta in un anno il centrocampista della nazionale verdeoro; a distanza di 12 mesi però tante cose sono cambiate.
In principio fù l’Inter a cercare Paulinho, sfiorando il grande affare; il DS nerazzurro Branca aveva trovato l’accordo con il Corinthias sulla base di 9 milioni di Euro, meno della metà dell’attuale valore del numero 8 del Timao; a far saltare la trattativa fu proprio il giocatore carioca, poco propenso al trasferimento in Europa dopo l’infelice avventura avuta a 19 anni in Lituania e Polonia; volontà ribadita nel mese di gennaio, quando il club milanese tentò nuovamente l’ingaggio del giocatore.
Oggi la situazione si è rovesciata, a proporsi alla società nerazzurra è stato proprio Paulinho, voglioso ora di trasferirsi in Europa.

Al giocatore brasiliano non mancano di certo le offerte, dopo il trasferimento al Barcelona di Neymar, ora è lui il fiore all’occhiello del campionato brasiliano; in fila ci sono Shaktar, Psg e Chelsea. Il giocatore però ha manifestato al suo club la voglia di aspettare prima l’Inter ed eventualmente dopo prendere in considerazione altre destinazioni.

La trattativa tra i due club è tutt’altro che facile, L’inter al momento non può esporsi ad un investimento così oneroso, 15 milioni più bonus, e chiede al Timao di aspettare l’evolversi della trattativa con l’indonesiano Thohir; l’eventuale cessione di quote della società da parte di Moratti garantirebbe al club quei capitali per impostare un mercato di un certo livello, consentendo acquisti del calibro di Paulinho.
L’Inter valuta anche un seconda strada; come nel mercato di gennaio, dove fu sacrificato Coutinho per arrivare a Kovacic, per arrivare a Paulinho i dirigenti nerazzurri potrebbe ripercorre la stessa strada, il sacrificato in questo caso sarebbe Freddy Guarin.
In casa Inter il colombiano gode della stima di tutti, nonostante un finale di stagione non entusiasmante; Paulinho però viene considerato più funzionale al gioco di Mazzarri.

Se l’ex Porto è di difficile collocazione nel 3-5-2, il Brasiliano sarebbe il giocatore ideale da piazzar dietro la coppia d’attacco per ricoprire il ruolo che per 4 anni nel Napoli di Mazzarri è stato di Hamsik.
Ovviamente l’augurio e che Thohir e Moratti trovino una soluzione e che per arrivare a Paulinho non ci si debba privare di nessuno.
Fuori dalla sede dell’Inter è affisso il cartello “lavori in corso” , una volta chiarita la situazione ai piani alti della società, a catena andranno a sistemarsi tutti gli altri tasselli; intanto Paulinho aspetta risposte.
Vincenzo Margiotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche