Inter, il nuovo attacco anti Juve con Icardi e Belfodil COMMENTA  

Inter, il nuovo attacco anti Juve con Icardi e Belfodil COMMENTA  

La nuova Inter di Walter Mazzarri presenta i suoi nuovi attaccanti. Sono Mauro Icardi e Ishak Belfodil che, in ritiro a Pinzolo, hanno iniziato la peparazione in vista della prossima stagione di campionato con i nuovi compagni di squadra.

Argentino di 20 anni l’uno, algerino naturalizzato francese di 21 anni l’altro, Icardi e Belfodil rinforzeranno il reparto d’attacco insieme a Milito e Palacio.

Nel corso del loro incontro con la stampa i due giocatori hanno rilasciato alcune interessanti dichiarazioni. Icardi vestirà la maglia numero 9: “L’Inter è una grande squadra per crescere, dopo due anni di Samp è il posto ideale per fare un altro passo in avanti – ha sottolineato – Lo sappiamo tutti che è una delle squadre più forti.

Mi ha colpito il lavoro, si lavora bene con lo staff, in queste settimane faremo il massimo per conoscerci e fare un gran campionato. Sogni? Fare bene e vincere il più possibile con questa squadra.

L'articolo prosegue subito dopo

Ho rifiutato il Napoli? Si era avvicinato ma ho scelto l’Inter”. Belfodil sarà invece in campo con la maglia numero 7: “Avevo scelto il 18 per rispetto di Schelotto, poi la società mi ha dato l’ok e non c’è stato problema. Mi ha colpito l’organizzazione, se c’è bisogno di qualcosa c’è sempre un aiuto. E poi mi ha colpito la maglia che mi piace molto. Sogni? Fare bene e basta”.

I due attaccanti hanno anche parlato della Juventus e del fatto che la nuova Inter possa essere in grado di reggere il colpo: “Juve imbattibile? Nessuno lo è, contano i 90 minuti della partita, come abbiamo dimostrato noi della Samp a Torino l’anno scorso – ha detto Icardi – Loro hanno preso Tevez e Llorente che sono campioni fatti e finiti. Hanno vinto tanto. Noi siamo giovani, io spero di vincere come hanno vinto loro”. Belfodil ha aggiunto: “La Juve è favorita ma le altre lavoreranno bene per avvicinarla”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*