Inter: la suggestione Eto'o dura meno di 24 ore - Notizie.it

Inter: la suggestione Eto’o dura meno di 24 ore

Calcio

Inter: la suggestione Eto’o dura meno di 24 ore

Un illusione durata meno di un giorno, il sogno dei tifosi dell’Inter di rivedere Samuel Eto’o in maglia nerazzurra è già svanito.
Dalla Russia assicurano che il il calciatore non lascerà il campionato sovietico in questa sessione di mercato e che l’incontro avvenuto nel pomeriggio tra il bomber camerunese e il presidente dell’Anzhi, Suleyman Kerimov, è servito per fugare ogni dubbio a riguardo.
Stando a quanto riportato dall’emittente russa NTV, infatti, l’incontro tra l’attaccante e il patron avrebbe avuto esiti positivi per le due parti ma non per le pretendenti del calciatore: il club di Makhachkala avrebbe infatti fornito al camerunese le garanzie finanziarie necessarie a farlo restare almeno un altra stagione, senza dunque alcun ritocco d’ingaggio.
Ad avallare ulteriormente tali indiscrezioni le parole dell’agente Fifa Tirri, uomo che cura gli interessi di Eto’o per l’Italia, che alla la redazione di Tuttomercatoweb.com ha rilasciato poche parole, ma significative:”Eto’o è un giocatore dell’Anzhi e il club gli ha fornito tutte le garanzie del caso anche a livello di ingaggio, per cui è difficile che vada via, ed anche nella remota eventualità il giocatore percepisce un ingaggio troppo alto per le società italiane e posso garantire che non se lo ridurrebbe”.
Fine dei sogni dell’Inter quindi, ma anche del Napoli che aveva sondato gli agenti del giocatore per capire la reale situazione del capitano del Anzhi, Eto’o quindi non rientrerà nel nostro campionato ne probabilmente lascerà quello russo.

Vincenzo Margiotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

cyberterrorismo
News

Terrorismo, Minniti: ‘Trovato accordo internazionale coi grandi provider’

20 ottobre 2017 di Virginia Villa

E’ stato compiuto oggi un importante passo in avanti verso una grande allenza tra i governi e i grandi provider nel nome di principi della libertà e sicurezza. Ad affermarlo è Marco Minniti che ha da poco terminato il G7 dei ministri dell’Interno a Ischia che si sono incontrati insieme ai grandi della Rete per bloccare i contenuti a sfondo terrorista.