Inter nel caos, Zanetti si rompe il tendine di Achille COMMENTA  

Inter nel caos, Zanetti si rompe il tendine di Achille COMMENTA  

Un anno davvero difficile per l’Inter che da alcuni giorni a questa parte deve fare i conti con un’importante defezione. Si tratta di Javier Zanetti, che nel corso dell’ultima partita si è infortunato rompendosi il tendine di Achille. E’ accaduto durante il match contro il Palermo, quando l’argentino, che indosssava una speciale fasica regalatagli dal Papa si è accasciato a terra ed è uscito in barella. Gli esami successivi hanno confermato la rottura del tendine di Achille e un lungo stop per il capitano dell’Inter. C’è anche chi ha parlato della possibilità di una conclusione di carriera per Zanetti che però ha smentito tutto: “La mia carriera non è finita, ma da tanto tempo dovevo cambiare le gomme. Voglio tornare più forte di prima” ha commentato dopo l’esito degli esami.

Leggi anche: Come riprendersi da un infortunio tennistico


“Stava per effettuare un cross, ma è scivolato incredibilmente fuori dal campo. Il suo piede d’appoggio ha ceduto e ha messo male il tendine sentendo subito tirare.

Leggi anche: Ilva, addetto ferito al volto da una catena

E’ un colpo durissimo per noi: sapete quanto tutto l’ambiente sia legato a lui. Vedere uscire il nostro capitano in barella è un brutto colpo”, ha raccontato Stramaccioni, che dovrà fare a meno del capitano per le prossime partite.

Leggi anche

ambulanza-bloccata-in-campo
Sport

Ambulanza resta impantanata sul campo di rugby: i giocatori la spingono

Fare squadra significa anche reagire tutti insieme alle difficoltà, per superarle. E questo video lo mostra appieno: riguarda un infortunio avvenuto durante una partita di rugby di serie C tra Val Camonica e Casalmaggiore. Michele Prevedello, uno dei giocatori della squadra di casa, è caduto a terra, vittima di un infortunio piuttosto serio che ha richiesto l'intervento di un'ambulanza in campo, per soccorrerlo e portarlo al più presto in ospedale ed il match è stato per questo temporaneamente sospeso. Ma a causa delle condizioni del terreno, il mezzo di soccorso è rimasto completamente impantanato nel fango che si era formato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*