Inter vs Cesena la vigilia - Notizie.it

Inter vs Cesena la vigilia

Inter

Inter vs Cesena la vigilia

Conferenza stampa di mr. Stramaccioni per presentare la partita contro il Cesena; una partita fondamentale per l’Inter mentre per i romagnoli è questa una partita da giocare per onorare la serie A, la classifica ha infatti condannato alla retrocessione i romagnoli.

Questo il pensiero di mr. Stramaccioni: “Le parole di Moratti? Mi danno forza e carica, più di quella che ho, e la danno anche a tutto il gruppo. L’Inter in questo momento è molto compatta, come testimonia la prestazione di Udine. Vogliamo finire alla grande, da Inter. Ma senza tabelle o promesse. Per noi è un’occasione importante, un orecchio agli altri campi c’è ma penso all’Inter e al Cesena. facendo bene in queste 5 partite siamo lì, beneficiando dell’equilibrio. Ma sappiamo che potrebbe bastare poco per cambiare. E’ una giornata particolare e alla fine faremo i conti. Il mio futuro è Inter-Cesena, poi cosa deciderà il presidente lo vedremo il 15 maggio.

Ma io sono una situazione come ce ne sono tante nell’Inter. Ora sono l’allenatore e voglio fare bene fino alla fine. Mi fa piacere sentire giocatori che hanno avuto fior fior di allenatori esprimere giudizi positivi su di me. All’inizio avevo paura di non essere all’altezza, ma ho questa sana incoscienza che mi ha permesso di arrivare fino a qui”.

Dalle dichiarazioni sembra che giocherà Pazzini : “”Milito sta bene: ha accusato un affaticamento a fine partita a Udine ma si è allenato regolarmente sia ieri che oggi. Pazzini sta benissimo, è carico ed è uno di noi e anche adesso che è stato fuori due partite si è allenato in maniera strepitosa. Domani sarà la sua partita. Con lui cambia l’interpretazione negli ultimi 20 metri: cercheremo di metterlo in condizione di esprimere le sue caratteristiche, che sono diverse da quelle di Milito.”

Infine una battuta sulle recenti voci che danno Lavezzi nel mirino dell’Inter : “Combi (il medico sociale nerazzurro) non me l’ha mai messo a disposizione, ora gli chiederò il perché.

Mi piacciono solo i miei giocatori”.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.