International Journalism Festival di Perugia 25 -29 Aprile 2012

Cronaca

International Journalism Festival di Perugia 25 -29 Aprile 2012


International Journalism Festival di Perugia 25 -29 Aprile 2012
Una storia ancora da raccontare edizione 2012: Mauro Rostagno

L’organizzazione del festival e l’Associazione Ilaria Alpi bandiscono il 6° concorso giornalistico Una storia ancora da raccontare: Mauro Rostagno

Stalinista a 13 anni, studente prodigio a 17, operaio a 18, psiuppino a 24, matricola di sociologia a Trento a 26, movimentista nel ‘68, candidato alle elezioni per Dp nel ‘76; ma anche seguace di Osho e fondatore della comunità terapeutica Saman.

Una vita complessa e in continua evoluzione quella di Mauro Rostagno. Un giornalista coraggioso che, dai microfoni di RTC, l’emittente locale siciliana di cui era caporedattore del tg, ha denunciato a viso aperto i poteri forti, quella rete di personaggi influenti, che collega mafia, massoneria, P2, Gladio, servizi segreti deviati ed esercito italiano.

Per questo è stato ucciso in un agguato nel settembre del 1988? Ancora oggi, dopo ripetute indagini, processi, depistaggi e complottismi non è stata appurata la verità.

Solo nel 2009 è stato aperto il processo per rendergli giustizia.

Con linguaggio arguto e sagace ironia Mauro Rostagno ha diffuso il mestiere della parola e l’idea che il mondo può diventare migliore: Prendiamo un cesto con quaranta mele marce e, nel mezzo, infiliamo una mela buona. Le quaranta mele si trasformano in mele buone.

Il concorso, che intende premiare i lavori che meglio avranno raccontato la storia di Mauro Rostagno, è riservato agli studenti universitari iscritti a qualsiasi facoltà, ai giornalisti, ai praticanti e agli aspiranti giornalisti, agli allievi delle scuole di giornalismo, ai blogger e freelance al di sotto dei 30 anni.

Gli elaborati, che dovranno pervenire entro il 28 febbraio 2012, dovranno essere inediti, non saranno presi in considerazione lavori apparsi su quotidiani, riviste e televisioni sia nazionali che locali. I lavori potranno essere frutto di attività individuale o di gruppo.

Il concorso si articola in due sezioni: Carta stampata (con in palio 1.000 euro lordi al vincitore e 500 al secondo classificato) e Video giornalismo (2.500 euro lordi al vincitore e 1.000 al secondo).
Della giuria, presieduta da Carla Mainoldi (Head of Corporate Giving & Events UniCredit), fanno parte, inoltre, Arianna Ciccone (organizzatrice Festival Internazionale del Giornalismo), Enrico Deaglio (giornalista e scrittore), Marco Rizzo (giornalista e sceneggiatore del fumetto dedicato a Rostagno), Maddalena Rostagno (figlia di Mauro Rostagno), Michele Serra (giornalista, scrittore e autore televisivo)

Il premio è sostenuto da UniCredit

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche