Ioni metallici, regolazione genica e controllo delle malattie

Salute

Ioni metallici, regolazione genica e controllo delle malattie


Circa un terzo di tutte le proteine conosciute contiene degli ioni metallici come cofattori. Un’importante funzione di questi chelati metallici, o complessi, è quella di operare una funzione di regolamento dei geni, che è vitale per la sopravvivenza della specie.

Molte malattie, tra cui i difetti genetici, sono state identificate come unicamente causate da difetti, incoerenze e non corretti metabolismi degli ioni metallici nel corpo. Il Platino, e altri metalli che dispongono di una stereochimica ricca e possono agire come cofattore forte, efficace, non sono noti per la loro presenza nel corpo. Essi sono ora usati nella ricerca per sviluppare più velocemente, più efficiente una biochimica di reazione, che può essere in grado di aiutare a prevenire o curare malattie come l’emocromatosi e il disturbo di Menkes.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche