Iphone: quale prendere per rapporto tra qualità e prezzo COMMENTA  

Iphone: quale prendere per rapporto tra qualità e prezzo COMMENTA  

Iphone

Alla ricerca dell’iPhone che, per rapporto qualità-prezzo, rappresenta oggi l’investimento migliore.

Un iPhone non ha certo bisogno di presentazioni. A prescindere dal numero seriale, dalla generazione, dai software installati, dalle implementazioni tecnologiche e dai dibattiti che fioccano online in merito alle novità introdotte in casa Apple modello dopo modello, questi dispositivi hanno segnato, senza mezzi termini, un’epoca e rappresentano ancora oggi uno status symbol pressoché inarrivabile. Tutto giusto, ma c’è un particolare che non va trascurato, e che bisogna sempre tenere presente quando si decide di affrontare una spesa come quella che un iPhone comporta: il prezzo, da sempre sostenuto e ben poco soggetto a discese verticali. Il marchio Apple, lo sappiamo, è ben poco incline alle offerte speciali, agli sconti, ai saldi, in quanto – antico precetto di Steve Jobs – si ritiene che tali espedienti non siano altro che una captatio benevolentiae nei confronti del pubblico, buono soprattutto a sminuire il valore dei prodotti della casa della mela. Dunque, nel momento in cui si decide di acquistare un iPhone – ma il discorso può essere traslato tranquillamente su un iPad o un iWatch – è necessario fare molta attenzione al rapporto tra qualità e prezzo, per essere sicuri di mettere le mani sul modello a noi più confacente. Nelle righe che seguono andremo per l’appunto a scoprire quale è il miglior iPhone in commercio, non sul piano delle prestazioni complessive, ma per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo.

Abbiamo consultato articoli italiani e stranieri, abbiamo visitato forum di discussione e confrontato opinioni, e alla fine abbiamo stabilito che il migliore iPhone in commercio per rapporto qualità-prezzo è l’iPhone 5s con spazio di archiviazione da 16 GB, che oggi è facilmente rintracciabile online – ad esempio su Amazon – a un prezzo inferiore (anche abbondantemente) ai 300 euro.

Basti pensare che un iPhone 6s, con una memoria della medesima entità, costa ancora oggi intorno ai 500 euro, e come in molti sanno tra i due apparecchi non corrono differenze gigantesche (l’iPhone 6 e l’iPhone 6s sono stati criticati proprio per questo motivo, all’epoca della loro uscita). Certo, l’obiezione principale riguarda gli scarni 16 giga di spazio memoria, che non lasciano spazio a troppi “lussi”, in termini di applicazioni troppo complicate; ma se si riesce a fare economia – ad esempio scaricando altrove i video che si registrano giorno dopo giorno – e a razionalizzare le risorse, possono essere più che sufficienti.

E anche voi potrete mettere le mani sullo status symbol per eccellenza della telefonia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*