Iran raggiunge accordo con Boeing. Segnale di distensione COMMENTA  

Iran raggiunge accordo con Boeing. Segnale di distensione COMMENTA  

L'Iran potrà comprare Boeing americani come questo 727
L'Iran potrà comprare Boeing americani come questo 727

Teheran – Iran. È di stamattina la notizia secondo cui l’Iran avrebbe raggiunto l’accordo per comprare aerei Boeing. Come dichiarato dai media iraniani infatti lo Stato avrebbe stretto un patto con la Boieng.

Leggi anche: Trovato relitto aereo Egyptair MS804. Annuncio della commissione d’inchiesta egiziana


Abbas Akhoundi, Ministro delle strade e dello sviluppo urbano, ha detto che i dettagli di tale accordo saranno resi noti a giorni. Se tutto dovesse filare liscio, l’evento sarebbe storico: è infatti la prima volta che Iran e USA stringono un accordo così importante dalla fine delle sanzioni.

Leggi anche: Disabili, è legge il «Dopo di noi» Quando i genitori non ci saranno più


Oltre ad essere di portata storica, l’evento lancerebbe anche un forte messaggio politico di normalizzazione in un clima che continua ad essere teso a causa delle sanzioni tutt’ora in vigore tra Washington e Teheran. Le sanzioni in essere riguardano la questione dei diritti umani e del presunto appoggio iraniano a gruppi terroristici.


La Boeing Company è la più grande casa costruttrice statunitense di aeromobili e velivoli spaziali. È anche il secondo contraente militare degli USA e il primo produttore mondiale di aerei civili e Air Bus.

L'articolo prosegue subito dopo

La sua sede è a Chicago ma la Boeing vanta i suoi stabilimenti principali a Seattle.

Leggi anche

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum
Attualità

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Nel cuore della notte Maria Elena Boschi scoppia a piangere. E piange per l'esito del referendum costituzionale. Maria Elena Boschi (Montevarchi, 24 gennaio 1981) è una politica italiana, il Ministro senza portafoglio per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del Programma di Governo nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014. Due lacrime scivolano sulle sue guance rosa facendo colare anche un po’ di rimmel. Piange in un comprensibile miscuglio di rabbia e delusione. Ecco, l’incredulità. Appena due anni fa, negli indici di gradimento, Maria Elena Boschi era il ministro più popolare del Paese: la madrina di ogni riforma compresa quella più importante, quella della Costituzione, e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*