Iraq. Lo Stato Islamico ha perso un quarto del territorio in circa 9 mesi COMMENTA  

Iraq. Lo Stato Islamico ha perso un quarto del territorio in circa 9 mesi COMMENTA  

Iraq nella foto vediamo dei soldati iracheni che mostrano al bandiera dello stato Islamico che hanno preso proprio mentre riconquistavano una loro città ovvero Tikrit Thaier Al-Sudani. Negli ultimi nove mesi la parte di territorio che è stata riconquistata è stata di circa un quarto. Queste dichiarazioni le ha fatte il colonnello Steve Warren che è in questo momento il portavoce del Pentagono. Il colonnello ha illustrato i risultati che sono stati ottenuti dall’inizio della loro controffensiva contro i fondamentalisti. Le dichiarazioni sono state fatte alla stampa lunedi 13.


Iraq a quanto pare lo stato Islamico durante gli scorsi mesi aveva occupato una grande porzione nordoccidentale dell’Iraq. Infatti le conquiste erano state fatte nell’Agosto 2014. Ma lo scorso giugno sono partiti i primi raid aerei della coalizione internazionale che è guidata dagli Stati Uniti. L’operazione ha portato fino ad oggi ottimi risultati tanto è vero che sono stati riconquistati circa 13 mila metri quadri ti terreno. Fino ad oggi i raid aerei sono stati oltre il mille ottocento, che se sommati a quelli della controffensiva siriana diventano circa tremila.


Iraq, Stato Islamico secondo il portavoce del Pentagono, il colonnello Warren negli ultimi mesi lo stato Islamico ha ricevuto notevoli perdite, che l’ha portati a fare un arretramento difensivo.

Questo arretramento è avvenuto principalmente nel nord e nel centro dell’Iraq. La situazione in Siria al momento sembra essere molto più fluida, li i fondamentalisti del califfato hanno perso molte zone, ma hanno una fortissima influenza su Damasco e Homs.

L'articolo prosegue subito dopo

Questa conferenza è stata indetta prima dell’incontro tra Obama e Al-Abadi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*