Irina Shayk cammina per la strada impellicciata..esagerata? COMMENTA  

Irina Shayk cammina per la strada impellicciata..esagerata? COMMENTA  

Irina Shayk

La ex modella di intimissimi cammina per le strade di Los Angeles con camminata decisa vestita glamour e elegante.

Guardiamo uno ad uno i capi che compongono il suo stile:

Il pellicciotto smanicato,puo’ piacere o non piacere, sicuramente tiene caldo, ma non compratelo di pelliccia vera.

Smanicato è ancora piu’ glamour perche’ toglie la pesantezza di una classica pelliccia rendendosi piu’ sbarazzino.

 Pantaloni stretti in finta pelle ovviamente, neri.

Leggi anche: Irina Shayk in vacanza con la stagnola nei capelli


La moda li vuole lucidi, a mio parere: bruttissimi! Anche se devo dire che li vedo in giro frequentemente.

Non sono utilizzabili di giorno,  li vedo piu’ per un look da sera magari per una serata importante.

Leggi anche: Irina Shayk e Bradley Cooper: nuova coppia avvistata sul Garda


 

 

 

 

 

 

 Completano il look da pantera di irina, questi stivaletti neri con tacco a tronchetto di velluto nero. Sono molto glamour, abbinabili non solo con i jeans ma anche con una gonna di jeans corta.


 

 

 

 

Ombretto nero by Kiko,opaco e idratante non entra nelle pieghe dell’occhio e

garantisce un ottimo trucco, valorizzando a pieno lo sguardo.

 

 

 

 

Leggi anche

air-visual-earth
Ambiente

Air Visual Earth: ecco la mappa mondiale dell’inquinamento

E' online la prima mappa mondiale dell'inquinamento dell'aria, si chiama Air Visual Earth. A crearla un team internazionale di ricercatori. Si chiama Air Visual Earth ed è la prima mappa mondiale che mostra la qualità dell’aria del nostro pianeta. Per la prima volta, una rappresentazione di questo genere è stata resa disponibile online. Air Visual Earth mostra in tempo reale la situazione dell’inquinamento sulla superficie della Terra. E’ stata predisposta da un gruppo di ricercatori di vari Paesi, che hanno lavorato sotto il coordinamento di Yann Boquillod, mettendo assieme i dati rilevati dai satelliti e da circa 8 mila stazioni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*