Irlanda shock: scoperta fossa comune nell’ex orfanotrofio, ceninaia di corpi di bambini COMMENTA  

Irlanda shock: scoperta fossa comune nell’ex orfanotrofio, ceninaia di corpi di bambini COMMENTA  

Una scoperta shock, quella fatta in Irlanda sul terreno di un ex orfanotrofio. Grazie al lavoro portato avanti da una commissione di inchiesta sulle ‘case’ per ragazze madri gestite da religiose, è venuta alla luce una fossa comune all’interno della quale potrebbero essere presenti decine o forse centinaia di corpi di bambini. Secondo i certificati di morte infatti potrebbero essere almeno 800 le sepolture non classificate e la scoperta riaccende i riflettori su una storia denunciata già diversi anni fa da uno storico locale. In seguito arrivo la conferma anche da parte della chiesa cattolica, ragion per cui vennero portate avanti le ricerche fino alla scoperta di questi giorni fatta da un gruppo di esperti.


La struttura, divisa in venti camere, conterrebbe i corpi di bambini di età compresa tra le 35 settimane ed i 3 anni, che si trovavano nell’ex orfanotrofio chiuso a metà degli anni ’60.

E’ quanto emerso dai test del dna effettuati sui corpi: i bimbi qui vivevano in condizioni di forte malnutrizione e malattie, ed i livelli di mortalità erano molto alti.

La commissione pubblica si è detta ‘scioccata’, in un comunicato successivo al ritrovamento della fossa comune, chiedendo l’immediato intervento delle autorità competenti così da poter dare ai resti dei bimbi una degna sepoltura.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*