Isis: arrestate tre donne: preparavano attacco a Gare de Lyon, Parigi COMMENTA  

Isis: arrestate tre donne: preparavano attacco a Gare de Lyon, Parigi COMMENTA  

sventato-attentato-a-parigi
sventato-attentato-a-parigi

Sventato attentato a Parigi alla Gare de Lyon. Questa volte le protagoniste sono tre donne . Cercavano di far esplodere un’auto.

Le protagoniste questa volta sono donne, Ines Madani, Sarah H. e Amel S., rispettivamente di 19 23 e 39 anni. Sono state fermate giovedì sera a Boussy-Saint-Antoine, a sud di Parigi. Erano insieme dopo il tentativo fallito di far saltare un’auto carica di bombole a gas a due passi da Notre-Dame. “Pianificavano attentati imminenti” ha fatto sapere il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve e tra i loro obiettivi oltre ad esserci la Gare de Lyon, sembrano nel mirino anche l’Italia, la Spagna e la Svizzera.


Questa è stata una riprova del fatto che il Califfato vuole le donne in prima fila e non più in ruoli marginali o secondari rispetto ai loro compagni.  Sembra proprio che il Califfato le abbia chiamate alla guerra santa, come una sorta di “emancipazione” terroristica. 

Le indagini proseguono e sembra proprio che le tre donne avessero diversi agganci o parentele con altri personaggi facenti parte della cellula terroristica appartenente all’Isis, infatti una delle donne, Ines Madani è la figlia del proprietario della vettura che “aveva prestato giuramento allo Stato islamico”. Insieme a lei quella notte è stata arrestata anche la sorella dell’uomo e un’altra donna.


Il presidente francese François Hollande ha invocato la necessità di rafforzare ulteriormente la vigilanza e ha reso omaggio all’azione «efficace e silenziosa» da parte della polizia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*