Isole Shetland, Sparisce l’Ultima Prostituta COMMENTA  

Isole Shetland, Sparisce l’Ultima Prostituta COMMENTA  

Le Isole Shetland sono un ‘arcipelago di isole britanniche in mezzo al mare tra la Scozia e la Norvegia.

Qui vi si è trasferita una prostituta brasiliana che ha accettato la scommessa di andare a vivere su queste remote isole attirata dalla totale mancanza di concorrenza. La donna – nome d’arte “Dolcezza” – pensava in grande, immaginando addirittura di aprire un’agenzia del sesso e fare fortuna.


I suoi sogni, però, si sono infranti contro la dura realtà. La donna, di 46 anni, infatti in molti mesi aveva ricevuto solo due email.

Dopo due mesi la donna si è resa conto che trovarsi su un’isola in mezzo al mare e con pochi abitanti, offriva sì l’assenza di rivali, ma pure la mancanza di clienti, perchè gli uomini si vergognavano a contattarla, troppo alto il rischio di essere scoperti da mogli e parenti.


Pare che gli unici ad aver usufruito dei suoi servizi siano stati alcuni lavoratori del settore petrolifero saltuariamente di passaggio sull’isola. Decisamente troppo poco…


“Dolcezza” ha quindi dovuto traslocare nella vicina città scozzese di Aberdeen perché non più in grado di mantenersi sulle inospitali Shetland.

La brasiliana offriva i suoi servigi per una tariffa di 180 sterline l’ora, ma i suoi tanti ammiratori locali, a parte qualche lavoratore del settore petrolifero di passaggio, si vergognavano a contattarla. Gli isolani, infatti, preferiscono incontrarla ad Aberdeen, lontano dagli occhi indiscreti di mogli e conoscenti. La prostituta, madre di due bambini, non riusciva più a pagarsi le bollette e quindi ha deciso di abbandonare le inospitali Shetland per tornare in città.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*