Israele, Netanyahu vince le primarie e si conferma alla guida del Likud

Esteri

Israele, Netanyahu vince le primarie e si conferma alla guida del Likud

Il Premier israeliano e leader del Likud, Benjamin Netanyahu

Il Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, avendo vinto le primarie, si conferma alla guida del Likud, il partito di destra al governo in Israele. Dei 120mila membri del Likud che sono stati chiamati ieri ad esprimersi su chi dovesse guidare il partito se ne sono presentati alle urne meno della metà, confermando la leadership del Primo ministro con il 74% dei voti, mentre il rimanente 25% è andato al suo unico sfidante Moshe Feiglin, esponente dell’ala radicale e religiosa del partito, sostenuto prevalentemente dai coloni.

Ancor prima della pubblicazione dei risultati ufficiali Netanyahu ha ringraziato i suoi elettori per la fiducia e il sostegno concessigli, affermando poi che “Oggi ha vinto il vero Likud. Abbiamo dimostrato che la nostra forza è la nostra unità. Continueremo a guidare il paese in modo responsabile, per l’istruzione, l’economia, la sicurezza, per il bene di tutti gli israeliani, mentre di fronte a noi si stagliano sfide molto grandi, superiori a quelle con cui si cimentano gli altri Paesi.

Ma, forti della nostra unità, ce la faremo”.

Secondo la stampa israeliana ora Netanyahu potrebbe anticipare le elezioni politiche di un anno e farle svolgere il prossimo ottobre, a causa delle divisioni interne ai partiti rivali.

Il Premier israeliano e leader del Likud, Benjamin Netanyahu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche