Istat, tasso disoccupazione a febbraio scende all’11,5%

Economia

Istat, tasso disoccupazione a febbraio scende all’11,5%

Istat, tasso disoccupazione a febbraio scende all'11,5%

L’Istat ha pubblicato gli ultimi dati sul tasso di disoccupazione: a febbraio quello generale cala all’11,5 per cento. Quella giovanile è ai minimi dal 2012.

Arrivano finalmente segnali positivi sul fronte dell’occupazione. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istat, infatti, nel mese di febbraio è calato sia il tasso di disoccupazione generale, attestandosi all’11,5 per cento, sia quello riferito ai giovani tra i 15 e i 24 anni, che scende al 35,2 per cento. Rispetto al mese di gennaio, gli occupati sono aumentati di 8mila unità, mentre in confronto al febbraio 2016 la crescita è stata di 294mila. Gli occupati totali raggiungono, quindi, quota 22.862.000, con un tasso di occupazione stabile al 57,7 per cento.

I dati resi noti dall’istituto di statistica sono provvisori e parlano di un calo di 0,3 punti percentuali del tasso di disoccupazione generale rispetto al mese precedente e di 0,2 punti rispetto a 12 mesi fa.

A febbraio è, tuttavia, lievemente cresciuto il tasso di inattivi (+0,1 per cento) su gennaio, ma è diminuito (-0,8 punti percentuali) se si confronta il dato con quello di un anno prima. In totale i disoccupati a febbraio 2017 sono scesi di 83mila unità rispetto a gennaio e di 18mila rispetto a febbraio 2016, portando il totale dei senza lavoro in Italia a 2.984.000.

Nella fascia d’età 15-24 anni il tasso di disoccupazione è sceso di 1,7 punti percentuali rispetto a gennaio 2017 e di 3,6 rispetto a febbraio dell’anno scorso. L’Istat ha ricordato che da questo computo sono esclusi i giovani inattivi, che nella maggior parte dei casi sono impegnati negli studi. Il tasso di occupazione in questa fascia d’età si mantiene stabile su gennaio al 16,4 per cento, mentre aumenta di 0,3 punti percentuali rispetto a febbraio 2016.

La crescita degli occupati totali sui dodici mesi si è distribuita equamente tra i due sessi.

Rispetto all’anno scorso, hanno un lavoro 144mila uomini in più e 150mila donne. Se si guarda solo al mese di gennaio 2017, invece, gli occupati crescono di 55mila unità tra le donne e calano di 47mila tra gli uomini. In generale, l’occupazione cresce nella fascia d’età over 50 e diminuisce nelle altre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche