Istigazione alla violenza su internet: 12 anni di carcere

Politica

Istigazione alla violenza su internet: 12 anni di carcere

Il senatore Lauro del PDL ha presentato un disegno di legge che prevede ben 12 anni di carcere per tutti coloro che utilizzano internet per stimolare la violenza. Chi incita a commettere atti violenti colpendo l’incolumità delle persone e lo fa tramite cellulare o social network rischia dai 3 ai 12 anni di carcere. E’ stata l’aggressione a Berlusconi a spingere il mondo politico a prendere provvedimenti in questo senso. La diffamazione, l’istigazione ad atti violenti sono fenomeni troppo diffusi anche tra minorenni e bisogna fare qualcosa per fermare la situazione prima che sia troppo tardi. Questo è il pensiero del Pdl a riguardo. Immagine tratta da google immagini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche