Italia: giovani e lavoro, diminuiscono le speranze di trovarne uno nei prossimi anni

Economia

Italia: giovani e lavoro, diminuiscono le speranze di trovarne uno nei prossimi anni

Poco lavoro per i giovani e opportunità sempre meno disponibili. A lanciare l’allarme su una situazione quasi al limite per i giovani, senza lavoro e senza speranze di trovarne uno al più presto. A lanciare l’allarme è la Banca d’Italia nel rapporto dedicato alle economie regionali. A stare peggio di tutti è il mezzogiorno italiano. “Nel Mezzogiorno – spiega – il tasso di disoccupazione delle persone con meno di 30 anni è oltre il doppio di quello complessivo”. Nel 2011, si legge nel rapporto, è proseguito il deterioramento delle opportunità di lavoro nelle fasce di età più giovani. La quota di occupati sul totale della popolazione con meno di 35 anni è calata di 1 punto percentuale nel Nord e 1,8 al Centro, quella di occupati con 55-64 anni è cresciuta rispettivamente di 2,2 e 0,8 punti, anche per effetto del progressivo innalzamento dell’età di pensionamento. “Nel Mezzogiorno – si legge – le differenze per classe d’età appaiono mitigate”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...