Italia-Norvegia, la conferenza stampa di Conte

Italia-Norvegia, la conferenza stampa di Conte

Calcio

Italia-Norvegia, la conferenza stampa di Conte

Convocazioni Euro 2016 Croazia Italia

Continua a tenere banco nella nazionale, la querelle sul rinnovo contrattuale di Antonio Conte, e sul possibile addio alla panchina azzurra. Nella conferenza stampa svoltasi alla vigilia del match contro la Norvegia, Conte ha parlato del suo futuro in nazionale: ‘Penso si debba fare un passo alla volta – ha dichiarato il c.t. alla stampa – ma come in tutte le cose, mai dire mai. Sarà una Nazionale ugualmente competitiva, a prescindere dal mio contratto. La storia insegna: Prandelli andò al Mondiale col prolungamento e l’Italia uscì, Lippi vinse un mondiale e tutti sapevano che avrebbe lasciato‘.

Lui intanto, si dice stimolato dalla prossima avventura alla guida della nazionale ai prossimi campionati europei: ‘Mondiale ed Europeo sono esperienze che ti porti dietro tutta la vita. Ho sempre invidiato il commissario tecnico della Nazionale che partecipava a queste manifestazioni. Esserci penso che sia un’esperienza fantastica. Le ho giocate da calciatore e in quel momento senti l’Italia che soffia e che ti spinge’.

Poi, Conte, ha parlato anche delle future convocazioni in vista dei prossimi europei dichiarando che non si farà condizionare dalle pressioni esterne ma baderà solo al lavoro svolto negli ultimi mesi, premiando chi merita: ‘ Le porte sono aperte ma non troppo.

Non mi farò condizionare dai venti, che vengano da nord, centro o sud, nè ammorbidire dai grandi nomi o dalle pressioni mediatiche, che ci sono sempre state’.

Sugli obiettivi che la nazionale si porrà in Francia, il tecnico si è detto possibilista anche per obiettivi ambiziosi: ‘All’Europeo nessun traguardo ci sarà precluso. Anche se non partiamo favoriti, saremo un problema per tutti. Io dico comunque che un tecnico viene valutato per i risultati, e invece dovrebbe contare anche il lavoro svolto. Ci sono state tante situazioni non semplici e non belle, a cominciare dall’infortunio-non infortunio di Marchisio. Ma le difficoltà mi hanno temprato: alla fine, probabilmente, avevo bisogno di passare un periodo così burrascoso’.

Leggi anche