Italiani depressi per troppa pioggia in estate COMMENTA  

Italiani depressi per troppa pioggia in estate COMMENTA  

small_140617-161508_to170614cro_0520-300x225

Il mese di luglio 2014 sarà ricordato come uno dei più piovosi degli ultimi anni. Le piogge abbondanti che sono cadute su tutta l’Italia in quest’ultimo mese influiscono anche sulla psiche e l’umore degli italiani. Lo sostengono gli psicologi e psichiatri, che affermano come il maltempo prolungato di questo periodo stia causando ansia e depressione in milioni di nostri connazionali.


In generale, infatti, gli sbalzi di temperatura e il grigiore delle giornate piovose, così come gli abbassamenti di pressione atmosferica, generano stati ansiosi e depressivi, perché a livello biologico l’organismo avrebbe bisogno di luce e non riesce ad averne abbastanza.


Esiste comunque un legame profondo tra il clima e l’umore. Secondo gli esperti, per reagire al maltempo nel migliore dei modi è importante svegliarsi al mattino presto, fare un po’ di attività fisica, bere molta acqua per mantenere la giusta idratazione. Gli sbalzi dal freddo al caldo, inoltre, non fanno bene né al corpo né tanto meno alla psiche, scatenando attacchi di violenza e aggressività in chi è già predisposto.


 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*