Italvolley: anche la maschile lascia Baku. Zero vittorie COMMENTA  

Italvolley: anche la maschile lascia Baku. Zero vittorie COMMENTA  

Finisce anche per la nazionale maschile di pallavolo l’avventura ai primi Giochi Olimpici Europei che si stanno disputando a Baku.

Dalla capitale dell’Azerbaijan, per la federazione del volley sono arrivate solo notizie non buone. Se è vero che le attese non erano molto alte e che le selezioni inviate a disputare i tornei non prevedevano atleti di prima fascia, è pur vero che la tradizione italiana in questo sport è del massimo livello e che, forse, i tifosi si aspettavano qualche cosa in più.


Non molto, ma c’è differenza fra perdere combattendo e perdere facendosi seppellire.

Ieri, ad esempio, gli azzurri si sono fatti seppellire da una Russia molto, molto forte. I primi due set restituiscono finali imbarazzanti: 25 a 17 il primo, 25 a 15 il secondo. Non c’è partita: i russi murano, ricevono benissimo e attaccano ancora meglio.


L’Italia si fa sotto solo nell’ultima frazione, forse con la complicità di un calo di concentrazione degli avversari, ma perde comunque, anche se con un onorevole 32 a 30.


Bilancio finale: 5 gare disputate (Slovacchia, Bulgaria, Belgio, Germania e Russia) e altrettante sconfitte. Bilancio amaro e che non riflette il vero livello tecnico della squadra, cui, più di ogni altra cosa, è la grinta a essere mancata.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*