Italvolley femminile, tutto in discussione dopo l’Europeo - Notizie.it

Italvolley femminile, tutto in discussione dopo l’Europeo

Sport

Italvolley femminile, tutto in discussione dopo l’Europeo

Digerire il settimo posto ai Campionati Europei non è semplice, ma è un dato di fatto che la nazionale femminile di pallavolo non sia riuscita ad andare oltre questo modesto risultato.

A digerire peggio degli altri sembra essere proprio il commissario tecnico Marco Bonitta, che, in un’intervista pubblicata dalla Gazzetta dello Sport, ha espresso senza mezzi termini il proprio rammarico e tutte le proprie perplessità.

“Quando non ci sono i risultati” ha esordito Bonitta “tutti si devono mettere in discussione perché nessuno ha diritto di pensare che ci sono situazioni che esulano dal proprio operato”, incluso il “comandante”, ha detto riferendosi a se stesso.

Con onestà, Bonitta ha ammesso il totale fallimento della spedizione azzurra, spiegando che “l’analisi tecnica si può fare confrontando chi è arrivato in semifinale. La Turchia ha battuto a fatica la Germania, la Serbia ha faticato con il Belgio, la Russia non ha certo passeggiato con noi, forse l’Olanda ha qualcosa in più perché gioca in casa.

Non siamo a distanza siderale dalle migliori”.

Non lo siamo, eppure ci siamo finiti.

“Il progetto” ha poi detto Bonitta “era che questo era il gruppo che poi avrebbe partecipato al torneo di Ankara di gennaio”, quello in cui ci si giocherà l’accesso alle Olimpiadi di Rio 2016, ma ora bisogna rimettere tutto in discussione e “capire chi potrà arrivare all’appuntamento di gennaio nelle migliori condizioni”.

Vedremo cosa deciderà di fare Marco Bonitta, avendo ben chiaro lui per primo che la qualificazione all’Olimpiade non è un obiettivo che si può mancare. Per nessun motivo.

Circa le ragioni tecniche della pessima prova europea appena conclusa, Bonitta dimostra di avere le idee chiare, perché “se le tre centrali (Cristina Chirichella, Martina Guiggi e Valentina Arrighetti, ndr) hanno mostrato grandi cose, il reparto degli esterni non ha brillato, a parte Diouf nella prima parte del torneo. Con la Russia era spenta, ma credo che avessimo la possibilità con Centoni e Sorokaite di cambiare.

Con le russe Nadia è andata bene, forse doveva essere servita di più ma questo è sempre un giudizio del post. Diouf forse ha accusato fisicamente qualche passaggio a vuoto”.

Onesto come al solito, Bonitta. La Federazione, però, vedendo cosa è successo alla nazionale maschile, che dopo il cambio di allenatore di quest’estate ha centrato subito la qualificazione olimpica perdendo solo contro gli USA nella World League giapponese, potrebbe essere tentata di ripartire proprio da un nuovo ct.

1 Trackback & Pingback

  1. Italvolley femminile, tutto in discussione dopo l’Europeo | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche