Italvolley, grande vittoria contro il Brasile COMMENTA  

Italvolley, grande vittoria contro il Brasile COMMENTA  

Tutti attendevano una prova buona degli azzurri e loro hanno risposto con una stratosferica.

Davanti al Foro Italico gremito di più di 10 mila spettatori, sotto il cielo della notte romana, i ragazzi di Mauro Berruto hanno schiantato i fortissimi avversari della nazionale brasiliana vice campione del mondo.


Partita davvero spettacolare, non solo, è ovvio, grazie dall’Italia, ma anche per merito del Brasile, che, come consueto, è una formazione di altissimo profilo e che, nonostante la sconfitta di ieri sera, resta la superfavorita di questa World League.


Che le cose possano andare bene lo si vede da subito, quando gli azzurri, con Travica alzatore, Vettori opposto, Zaytsev e Lanza schiacciatori, Birarelli e Anzani centrali e Colaci libero, si prendono con grinta e carattere il primo set per 26 a 24.


Nella seconda frazione il Brasile risponde con un netto 25 a 21, ma l’Italia non si lascia intimorire e conquista la terza frazione addirittura per 25 a 18. Gli avversari, però, sono di quelli davvero tosti, esperti e attenti, e offrono una reazione da veri campioni, andando a pareggiare il conteggio dei set con la vittoria nel quarto per 25 a 17.

L'articolo prosegue subito dopo


La sfida è alla pari, in equilibrio: l’Italia colpisce, il Brasile risponde.

Si finisce così al tie break, dove le squadre si danno battaglia fino al 15 a 13 finale in favore degli azzurri.

Decisivi per la vittoria, con 16 punti a testa, l’opposto Vettori e Zaytsev, che ha fatto dimenticare alcune opache prestazioni precedenti.

Non è il caso di farsi illusioni, perché il Brasile resta con ogni probabilità più forte, però il segnale importante, per l’Italia, è quello di aver dimostrato che i cali di tensione possono riguardare partite con avversari come l’Australia, ma non i verde oro, e che quando la partita diventa importante, la prestazione azzurra sale di livello e non c’è match che non si possa vincere.

Rivincita domenica sera a Firenze alle 20, diretta su Raisport.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*