Italvolley maschile, nuovo ct Blengini, fuori il ribelle Travica COMMENTA  

Italvolley maschile, nuovo ct Blengini, fuori il ribelle Travica COMMENTA  

Il nuovo commissario tecnico della nazionale maschile di pallavolo, Gianlorenzo Blengini, ha già iniziato a disegnare la ‘sua’ Italia.
Da secondo dell’ex mister Mauro Berruto, del quale ha forse subito qualche scelta, Blengini, da sempre detto Chicco, parte prendendo una posizione molto precisa mettendo fuori rosa l’ex capitano e palleggiatore titolare Dragan Travica.

“Una scelta che non tiene conto solo dell’aspetto tecnico” ci ha tenuto a precisare Blengini in un’intervista alla Gazzetta, riferendosi a “quello che accade all’interno di uno spogliatoio o di una sala riunioni”.
È chiaro che con Travica, a parte la bravata del mancato rientro serale in pieno svolgimento delle Final Six della World League 2015 a Rio, poche settimane fa, c’è stato qualche attrito di troppo. La personalità dell’alzatore è forte, al punto da spingerlo a ignorare i dettami di comportamento della federazione, e il suo rendimento nelle ultime partite con gli azzurri è stato senz’altro ben al di sotto del talento di questo giocatore, segnali che, con il senno di poi, si possono interpretare come il frutto di un pessimo affiatamento con lo staff tecnico.

Blengini ha deciso di tagliare la testa al toro, come si dice, affidando le chiavi del gioco al giovanissimo Simone Giannelli. Una scommessa solo per via dell’età, comunque (19 anni), perché il talento di Giannelli è di quelli che si vedono lontano un miglio.

Giusto, in ogni caso, lanciarlo in prima squadra, perché l’Italvolley non può permettersi di non far crescere un giocatore del genere.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*