Italvolley maschile, Travica non ci sta: “escluso senza spiegazioni” COMMENTA  

Italvolley maschile, Travica non ci sta: “escluso senza spiegazioni” COMMENTA  

La scelta del nuovo commissario tecnico della nazionale di pallavolo maschile Gianlorenzo Blengini non va proprio giù a Dragan Travica.
Escluso dalla nazionale a favore del più giovane Simone Giannelli, l’ex capitano e alzatore titolare ha deciso di interrompere il silenzio per dire ciò che pensa di questa situazione.

“Non ho mai avuto un confronto con nessuno, o almeno non l’ho avuto con chi ha preso quella decisione” dice, riferendosi all’esclusione dalle Final Six della World League 2015 a Rio de Janeiro a seguito del rientro notturno fuori orario, insieme ad altri tre compagni. “Sarei falso a non dire che mi sarei aspettato un confronto, ma la mia non è una polemica, è solo una considerazione ovvia che faccio quando due parti hanno condiviso tanto insieme e in un attimo le strade si sono biforcate”.
Mentre infatti i compagni di bravata sono stati reintegrati in nazionale, Travica è rimasto fuori e, nonostante le dichiarazioni del direttore tecnico della federazione Magri (“la porta della nazionale non è chiusa”), nel futuro di Dragan, di azzurro, se ne vede poco o nulla.

Travica mostra anche in questo caso il carattere e la personalità forti che lo contraddistinguono. Forse è vero, escluderlo per i fatti di Rio è eccessivo, anche se, per dirla tutta, lui era il capitano, quindi il suo è un errore molto più grande di quello degli altri. Forse Blengini, o Berruto, o chi per loro avrebbe potuto dargli qualche spiegazione in più, ammesso che sia vero che di spiegazioni non ne siano state date.

Quello che non bisogna però dimenticare, è che Blengini può permettersi di pensare a una nazionale senza Dragan Travica. È la presenza di Simone Giannelli, stella del futuro, a consentire alla federazione di avere questo atteggiamento intransigente. Il ragazzino, infatti, dà già oggi buone garanzie e promette di diventare fortissimo, perciò, il ‘vecchietto’ (28 anni) e ribelle Travica può anche starsene a casa a rimuginare sui suoi peccati.

L'articolo prosegue subito dopo

Da sperare che il futuro di Giannelli sia quello che tutti si aspettano, perciò, altrimenti la federazione dovrà decidere di perdonare, se non di chiedere scusa.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Italvolley maschile, Travica non ci sta: “escluso senza spiegazioni” | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*