IVA: tu la rischi al 23 percento, i politici pagano solo il 4!

Economia

IVA: tu la rischi al 23 percento, i politici pagano solo il 4!

Si vocifera nei corridoi più bui di Parlamento e Senato di tagliare il finanziamento ai partiti, noto meglio come rimborso per le spese elettorali, ma che di fatto sostiene e mantiene il sistema partitico come una vera e propria linfa vitale. In molti sono usciti allo scoperto per imbastirci che sarebbe una sciocchezza perché molti dei nostri (secondo loro) idoli politici rischierebbero di soccombere alla logica del denaro e vedersi rubar voti da chi è molto più abbiente. A parte tutto, non è quello che comunque è successo in questi ultimi vent’anni, rimborsi elettorali compresi? Il trio delle meraviglie, ABC, Alfano, Bersani e Casini propone ognuno a modo suo un tentativo di decurtare una parte dei rimborsi, sempre a mezza bocca, rischiando addirittura di dichiarare di levarli del tutto. Quel trio e il resto dei politici dovrebbero sapere che i rimborsi elettorali comprendono anche un altro lato oscuro, cioé l’Iva con la quale si acquista ogni cosa inerente alle campagne elettorali che si è fermata da vent’anni al 4 percento.

Ma nessuno lo dice e nessuno ha il coraggio di chiedere un adeguamento, anche perché se non la mettono loro il resto dell’imposta, qualcuno la dovrà pur mettere, e indovinate un pò a chi tocca?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Andrea Paolucci 2643 Articoli
Andrea Paolucci è l'autore di WUH! - Gorilla Sapiens Edizioni http://www.gorillasapiensedizioni.com/libri/wuh
Contact: