Ivan Ramiro Cordoba COMMENTA  

Ivan Ramiro Cordoba COMMENTA  

 

Nel gennaio del 2000 un giovane difensore colombiano veniva acquistato dall’Inter, quel giocatore era Ivan Ramiro Cordoba.

Per 13 campionati ha difeso i colori dell’Inter, vivendo momenti felici e meno felici; ha vissuto momenti difficili ma sono arrivati anche molti successi: 4 scudetti (+1 a tavolino), 4 coppe Italia (una vinta da capitano, essendo il capitano J.Zanetti impegnato con la nazionale argentina), 4 supercoppe Italia, 1 Champions League e 1 coppa del Mondo.


domenica ha giocato la sua ultima partita in casa (ha giocato più di 400 partite ufficiali con la maglia nerazzurra), non una partita qualunque: il derby, che la sua Inter si è aggiudicata per 4 reti a 2, ora probabilmente lo attende un destino da dirigente all’interno della società, intervistato da El Tiempo ha dichiarato: “Ho già parlato con i dirigenti dell’Inter, con il presidente. Ci sarà un’ultima riunione dove credo che si possa concretizzare il tutto e da lì in poi continuerò a lavorare per questa società per altri trionfi”.


Inevitabile parlare di Guarin, altro giocatore  colombiano che quest’anno all’Inter non è riuscito a esprimere le sue qualità : “Fredy ha una grande personalità. Sta dimostrando quanto vale e si sta confermando qui all’Inter.

Ha tutto per avere successo, deve giocare come lui è abituato a cogliere tutte le opportunità ed a disposizione per migliorare. Può raggiungere grandi successi. Uno dei miei obiettivi quando sono arrivato in Europa era quello di aprire le porte ai miei connazionali, e sono veramente contento di vedere tanti giocatori in Italia e in ambito europeo.

L'articolo prosegue subito dopo

Ma sono convinto si possa fare ancora meglio,
in Colombia ci sono veramente dei grandi calciatori”.

 

Cereda Stefano

Leggi anche

About Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*