J-Ax si scaglia contro il bullismo verso le Famiglie Arcobaleno. E il video è già virale COMMENTA  

J-Ax si scaglia contro il bullismo verso le Famiglie Arcobaleno. E il video è già virale COMMENTA  

J-Ax si scaglia contro il bullismo verso le Famiglie Arcobaleno. E il video è già virale
J-Ax si scaglia contro il bullismo verso le Famiglie Arcobaleno. E il video è già virale

J-Ax incalza su Facebook: “Io non ci sto dentro se fai bullismo alle Famiglie Arcobaleno! E se non ci state dentro neanche voi, condividete questo video!”

J-Ax e l’infinita disputa sulle Famiglie Arcobaleno. Ormai si trascina da giorni. Il rapper, però, vuole mettere un punto. Definitivamente. E lo fa, spiegando il suo pensiero e rispondendo a Mario Adinolfi e a tutti gli haters dopo il famigerato “dito medio” che ha rivolto verso i detrattori durante una delle ultime puntate della trasmissione Le Iene. Per giungere a tutto il suo pubblico con maggiore incisività, J-Ax sceglie la forma del video. Un video che lui stesso ha condiviso sulla sua pagina Facebook e che ha chiamato a condividere chiunque si trovi d’accordo con lui. La clip è addirittura sottotitolata, onde evitare che il messaggio si perda. Forte del sostegno avuto dal suo tormentone “Io non ci sto dentro“, l’ex Articolo 31 non le manda a dire a coloro che si definiscono politicamente scorretti.


“Ci hanno chiesto che cosa pensavamo degli “haters”, gli attori delle Famiglie Arcobaleno – si legge e si ascolta nel video – E noi abbiamo risposto come sempre rispondiamo agli haters: con un dito medio.

Però questi haters che si definiscono ‘politicamente scorretti‘ e ‘controcorrente’ si sono sentiti offesi. Per cosa? Per un dito medio. Wow! Uno, in particolare, si è adirato tantissimo.

Un certo Mario Adinolfi. Ma ‘Mario Adinolfi’ è un commento su YouTube. Un commento che ha preso una forma umana e che, utilizzando Guccini, ci ha definito dei buffoni“.

“Facciamo un po’ di chiarezza – prosegue J-Ax – Ognuno di noi ha una sua idea politica che, a volte, arriva da esperienze personali e, altre volte, è filtrata attraverso vecchie ideologie.

L'articolo prosegue subito dopo

Sapete qual è la mia idea politica? E’ quella di non rompere il cazzo al prossimo. Cioè permettere a tutti di cercare la propria strada verso la felicità. Perchè se la tua idea politica è togliere la felicità agli altri, limitarne i diritti e renderli infelici, allora tutto quello che ti meriti è questo – rialza il dito medio – Nel 2017, in Italia, la politica ha sovrascritto il buon senso. Se oggi ti interessa la felicità di qualcun altro, i diritti di qualcun altro o di chi è diverso da te, vieni automaticamente etichettato come radical chic e politicamente corretto. Ora provate voi a darmi una definizione politica. “.

Infine, J-Ax conclude, con le ultime invettive sull’omosessualità. “Io credo che tutti dovrebbero essere liberi di sposarsi e di mettere su famiglia. Credo anche, però, che ognuno abbia il diritto di difendersi come vuole e con tutti i mezzi necessari dentro la propria casa. Credo che un bambino possa essere più felice in una casa con due mamme o con due papà, piuttosto che in un istituto fissando il soffitto e aspettando qualcuno che non lo vuole. E che cosa sono io, allora? Di destra? Di sinistra? Io credo semplicemente che queste siano idee di una persona sicura della propria sessualità. Cristo ha detto: ‘Ama il prossimo tuo come te stesso’. Non ha detto ‘Ama il prossimo tuo tranne i gay!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*