Janet Robinson se ne va dal New York Times e fa festa con una buonuscita da 15 milioni di dollari

Aziende

Janet Robinson se ne va dal New York Times e fa festa con una buonuscita da 15 milioni di dollari

E’ una di quelle notizie che sembrano fatte apposta per rinfocolare le polemiche riguardanti i vecchi vizi e gli aspetti più deteriori di quel sistema economico e finanziario che non riesce proprio ad emendarsi dei suoi peccati. Il New York Times, infatti, ha deciso di gratificare l’Amministratore Delegato, Janet Robinson, che lascerà l’incarico alla fine dell’anno, con una buonuscita che ammonta alla bella cifra di 15 milioni di dollari. Cifra che stride enormemente con i tagli agli stipendi e il congelamento dei piani pensionistici che sono stati chiesti ai dipendenti per fronteggiare la crisi. Crisi che invece nel caso della Robinson sembra non esistere, tanto da provocare la furente reazione dei sindacati. I 15 milioni in discussione, sono la risultante dei 10,9 milioni di benefit pensionistici e i 4,5 milioni che saranno elargiti per una consulenza durata un anno. La cifra diventa addirittura grottesca se si pensa che nei sette anni in cui la Robinson ha prestato le sue costose cure, il titolo del New York Times ha lasciato sul terreno l’80% del suo valore in borsa, con una performance record che nell’ultimo anno ha toccato il meno 25%. Insomma la festa è tutt’altro che finita per i dirigenti e i sacrifici, come al solito, li faranno i lavoratori, alla faccia di coloro che chiedono un minimo di eticità alla finanza.

Janet Robinson
Janet Robinson

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche