Jean Louis Trintignant ci narra come ALLA FINE HA DECISO DI VIVERE

Libri

Jean Louis Trintignant ci narra come ALLA FINE HA DECISO DI VIVERE

Jean Louis Trintignant, attore francese, classe 1930, esordisce come scrittore. La prossima settimana uscirà per Mondadori il libro”Alla fine ho deciso di vivere” scritto a 4 mani insieme ad André Asséo. L’abbiamo conosciuto con il vento tra i capelli, su una Lancia Aurelia guidata
da Vittorio Gassman, nel “Sorpasso”. Era bello, sorridente, felice e correva a tutta velocità verso il futuro. E invece la tragedia lo aspettava dietro
l’angolo. In quel film e nella vita. Alcuni anni dopo, mentre Trintignant è sul set del “Conformista” di Bernardo Bertolucci, la scure del destino, impietosa, cala su di lui: la secondogenita Pauline muore in culla. Seguono anni duri, dolorosi, che però i grandi successi professionali in qualche modo addolciscono. Ma proprio quando la vita sembra aver compiuto il suo ciclo, l’anziano Trintignant, ormai nonno di quattro nipoti, viene colpito ancora una volta da una freccia avvelenata: sua figlia Marie muore, ammazzata di botte da suo marito, il cantante dei Noir Désir Bertrand Cantat.

Un dolore così a settant’anni può essere fatale. Eppure Trintignant ancora una volta decide di vivere, di continuare a percorrere la sua strada che proprio quest’anno l’ha portato a vincere a 81 anni la palma d’oro a Cannes con il film “L’amour”. In “Alla fine ho deciso di vivere” Trintignant ci racconta la sua storia, ripercorre la sua vita, quella vita che tanto gli ha dato e che forse troppo gli ha tolto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

regali di fidanzamento algerini
Cultura

Tradizionali regali di fidanzamento algerini

22 settembre 2017 di Notizie

Studiare le tradizioni di un Paese significa capirne la cultura. E le celebrazioni di nozze sono sempre un momento per osservarle al meglio. Scopriamo insieme quali sono i tipici regali di fidanzamento algerini.