Jo Cox era minacciata da mesi, killer vicino a gruppi razzisti - Notizie.it

Jo Cox era minacciata da mesi, killer vicino a gruppi razzisti

News

Jo Cox era minacciata da mesi, killer vicino a gruppi razzisti

Si macchia di sangue la campagna Brexit per l’uscita della Gran Bretagna sull’Ue.

Jo Cox, deputata Labour impegnata contro la Brexit e per i diritti dei migranti, è stata aggredita e uccisa per strada da un uomo che ha infierito su di lei con un coltello e l’ha poi finita senza pietà con tre colpi di pistola a Birstall, vicino a Leeds, nello Yorkshire, cuore – talora nero – dell’Inghilterra profonda.
Un gesto di violenza bruta che ferma il circo elettorale, fa saltare il banco delle previsioni e potrebbe determinare il risultato delle urne di qui a una settimana.

Thomas Mair, l’uomo che ha ucciso Jo Cox urlando ‘Britan first’, era un sostenitore dei neonazisti americani.
Omaggio congiunto Cameron-Corbyn. Omaggio congiunto da parte di David Cameron e di Jeremy Corbyn a Jo Cox. Il presidente Mattarella ha inviato un messaggio cordoglio alla regina Elisabetta II. La cancelliera tedesca ha messo in guardia contro la radicalizzazione del dibattito sulla Brexit.

“L’esagerazione e la radicalizzazione parziale dei discorsi – ha detto Angela Merkel – non contribuiscono alla creazione di un’atmosfera di rispetto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche