Juan Jesus, il padre del giocatore: “L’Inter è stata truffata!”

Inter

Juan Jesus, il padre del giocatore: “L’Inter è stata truffata!”

Che qualcosa non andasse, era ormai chiaro da giorni. La trattativa per il difensore centrale dell’Internacional di Porto Alegre e dell’Under 20 brasiliana, Juan Jesus, si era protratta troppo a lungo, nonostante le dichiarazioni di fonte brasiliana che davano l’affare sul punto di concludersi da un momento all’altro. Nonostante la società nerazzurra avesse avanzato la sua offerta e fosse forte del gradimento dei giocatore, in molti si domandavano perché l’affare non arrivasse ad uno sbocco rapido e definitivo. I tanti stop and go che hanno caratterizzato la vicenda, avevano sollevato una serie di dubbi sulla reale intenzione di chiudere la stessa in tempi celeri e sulle modalità con cui da parte nerazzurra si era proceduto. La risposta è finalmente arrivata, come detto in maniera eloquente dal padre di Juan Jesus, il quale ha denunciato il vero e proprio pacco preparato dai procuratori dello stesso, i quali, da un lato stavano procedendo alla acquisizione del cartellino del difensore e dall’altro brigavano per fare in modo di alzarne il prezzo, usando appunto l’Inter, mentre trattavano con altre società.

O meglio, l’altra, poiché si tratterebbe del Milan che, stando almeno alle voci che si rincorrono in queste ore, si era mossa direttamente coi procuratori, senza passare attraverso il canale ufficiale della società di appartenenza del giocatore. Insomma, è una storia dalla quale non esce bene nessuno e che dovrebbe far riflettere sul vero e proprio suk mediorientale in cui si sta trasformando il calcio brasiliano, nel quale si muovono personaggi senza alcuno scrupolo che hanno il solo scopo di ottenere il massimo risultato possibile dalle trattative intessute, senza badare troppo ai mezzi. Per l’Inter è una lezione che potrebbe servire nei prossimi mesi, quando la società presieduta da Massimo Moratti sarà chiamata a decidere il da farsi per i giocatori che sono dichiaratamente nel mirino, a partire da Lucas del San Paolo.

Juan Jesus
Juan Jesus

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche