Julia Favale morta davanti agli occhi della figlia

Julia Favale morta davanti gli occhi della figlia

Attualità

Julia Favale morta davanti gli occhi della figlia

Julia Favale

Julia Favale, insegnante al Liceo Classico di Andria, è un’altra delle vittime dello scontro tra i treni tra Andria e Corato.

La corsa di quei treni scontrati in Puglia è terminata. Non è così per le storie delle vittime. Man mano che emergono corpi, si viene a conoscenza del loro passato e di tutto ciò che non potranno più fare in futuro. Una delle 50 vittime è Julia Favale, nata a Chalon-sur-Saone.

Julia Favale si era recata nella terra dei suoi genitori per insegnare la lingua francese e si era stabilizzata in Puglia. L’ultimo anno aveva lavorato presso il Liceo Classico di Andria, da dove veniva. Mentre negli anni precedenti aveva lavorato presso il Liceo Scientifico di Barletta. Era molto apprezzata da alunni, studenti e colleghi, che la ricordano con profondo dolore.

Quel tragico giorno stava tornando a casa insieme alla figlia, Antonella Pastore, 28 anni. Prendeva quel treno ogni giorno.

Era una pendolare anche lei, come buona parte delle persone presenti su quel treno. L’ironia della sorte le ha volute sedute in una disposizione tale per cui Antonella si è salvata. Julia Favale no, è morta davanti agli occhi della figlia. Antonella è stata ricoverata d’urgenza per una frattura al bacino e una grave lesione alla milza che ha richiesto un intervento immediato e un’enorme quantità di sangue. Julia è stata portata via coperta da un telo bianco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche